Il bambino indaco / Hungry hearts

Il bambino indaco / Hungry hearts

Se mi chiedeste quale libro mi abbia creato più turbamenti emotivi in età adulta, vi risponderei Il bambino indaco di Marco Franzoso, uscito per Einaudi nel 2012. Ogni tanto la mia mente torna a ripercorrere quella storia e sempre riprovo un fastidio che nasce dallo stomaco, si propaga attraverso le vene e arriva a ottenebrarmi i pensieri. Il bambino indaco Leggendo la premessa di questo post, si potrebbe pensare che il libro non mi sia piaciuto. Invece, il romanzo di Marco Franzoso è un libro che ho molto amato, anche se mi ha fatta sentire a disagio per tutte le sue 132 pagine, lasciandomi infine con l’amaro in bocca. La storia tenera e genuina di Carlo e Isabel, messi insieme da un appuntamento al buio e finiti ad amarsi nonostante le differenze, si trasforma ben presto in un inquietante e disperato rapporto, la cui scintilla distruttiva è scatenata dalla gravidanza. Forse lui avrebbe potuto intuire il disagio di quella ragazza, già dal primo incontro al ristorante: Isabel, di fronte a un corposo menù, ordina una semplice insalata; immediatamente traccia un confine netto, dichiarando d’essere vegetariana. Poi, tra le mille parole di quell’appuntamento, spunta anche “purificazione”. Avrebbe potuto essere un campanello …

Continue reading
Il cerchio di Dave Eggers

Il cerchio di Dave Eggers

Per buona parte della mia vita sono stata un’appassionata paladina della verità e della trasparenza. Se non hai niente da nascondere, non nascondere niente era uno dei miei motti. Mi mostravo senza alcun pudore, convinta che il mondo potesse capire che essere così presente, eccessiva, schietta, vera fosse il solo modo per non avere paura di niente. Con il passare del tempo, però, ho imparato che non potevo imporre questo mio modo di essere a chi si trovava messo in piazza solo perchè facente parte della mia vita. La privacy è un bene prezioso, non si può sottrarre senza arrecare conseguenze, spesso spiacevoli. E devo ammettere che questo mio cambio di rotta non è avvenuto solo per rispettare gli amici, gli amori, i parenti, ma è arrivato anche e soprattutto per proteggere me stessa dalla curiosità degli altri, dall’invadenza di chi pensa di potersi prendere tutto il braccio afferrando un dito. Proteggere la mia realtà da questa società che attacca sempre, che difficilmente ascolta, che troppo spesso giudica. Il cerchio Questa lunga premessa personale per farvi capire con che spirito ho affrontato la lettura de Il Cerchio, romanzo opprimente di Dave Eggers, che oggi è diventato un film con Emma …

Continue reading