Guasti di Giorgia Tribuiani

Guasti di Giorgia Tribuiani

Vi soffermate mai a pensare cosa vorreste fare del vostro corpo una volta morti? Tumulazione? Cremazione? Lasciarlo alla scienza? Il protagonista silente di Guasti, potentissimo e fulminante romanzo d’esordio di Giorgia Tribuiani, ha scelto di farsi plastinare*, per essere esposto nella famosa mostra che ha ormai fatto il giro del mondo. Una scelta che condiziona la vita di Giada, compagna di questo uomo che ora è un cadavere esposto agli occhi di chiunque. Il libro – che affronta una tematica così insolita in modo diretto e intenso – sarà protagonista del prossimo incontro del gruppo di lettura, il 21 marzo alle 19.30 alla Scatola Lilla di via Sannio 18 a Milano. Guasti Era un fotografo famoso in tutto il mondo il compagno di Giada. Sarà stato questo il motivo che lo ha spinto a scegliere di donare il proprio corpo al Dottor Tulp, il plastinatore celebre per aver realizzato la mostra internazionale che fa scoprire le meraviglie del corpo umano a migliaia di persone. Un intellettuale libero da schemi e condizionamenti, che non aveva mai voluto sposare la devota compagna ma che la teneva sempre accanto a sé, in un cono d’ombra certamente rassicurante ma anche altrettanto opprimente. Non era …

Continue reading
La lettrice di Čechov di Giulia Corsalini

La lettrice di Čechov di Giulia Corsalini

La lettrice di Čechov di Giulia Corsalini, pubblicato da Nottetempo, è un romanzo d’esordio dedicato all’amore per letteratura, che ci ricorda quanto quest’ultima possa essere salvifica e fondamentale per colmare i vuoti dell’anima. Una dichiarazione d’amore lieve e raffinata, che sarà protagonista del prossimo appuntamento del gruppo di lettura, il 21 febbraio alle 19.30 nella Scatola Lilla di via Sannio 18 a Milano. La lettrice di Čechov Nina è ucraina, di Kiev. Ha 45 anni, un marito malato ormai ricoverato in un ospizio e una figlia già adulta, Kàtja, con un carattere di ferro e ben poco affetto nei confronti della madre. Nina è anche laureata in letteratura russa, ma per mantenere la famiglia è costretta a lasciare la propria vita per venire in Italia a fare la badante di un’anziana signora, barcamenandosi anche in altri lavori umili. Fino a quando la passione per lo studio, per la letteratura russa e per Čechov, la mettono sulla strada di un diverso destino. Avevo portato dall’Ucraina alcuni libri, la Bibbia, La figlia del capitano, Anna Karenina, Le notti bianche nella piccola edizione ottocentesca che a casa tenevo sopra il pianoforte, i due cari volumi sgualciti di racconti di Čhecov. Rileggevo soprattutto questi …

Continue reading
Che cosa fanno i cucù nelle mezz'ore di Carla Fiorentino

Che cosa fanno i cucù nelle mezz’ore di Carla Fiorentino

La sera del 24 gennaio 2019 ci troveremo in una piccola libreria milanese per parlare di un libro. Quel libro è il romanzo d’esordio della romana Carla Fiorentino, pubblicato dalla casa editrice Fandango e detentore di uno dei titoli più accattivanti di questo 2018: Che cosa fanno i cucù nelle mezz’ore. Che cosa fanno i cucù nelle mezz’ore Clementina ha l’ansia di vivere all’altezza. All’altezza di chi o cosa, poi, chi lo sa. All’altezza di Elettra, l’unica che ce l’ha fatta e che ha lasciato il gruppo di amici, per crescere professionalmente e umanamente? All’altezza delle aspettative di chi crede che un trentenne dovrebbe aver già tracciato la propria strada nel mondo? O all’altezza dell’essere felice e soddisfatta della propria vita? Clementina non è sola in mezzo a questo mare di dubbi e naviga a vista con il consiglio, un gruppo di amici, eterni Peter Pan come lei, ancora in bilico tra ciò che sognavano d’essere e ciò che realmente fanno per sopravvivere ogni giorno, tra bollette da pagare e ambizioni da soffocare. Sentivo il bisogno di convocare il consiglio. Fino a quel momento avevo agito di testa mia perché era tutto ancora a uno stadio quasi onirico. Non mi …

Continue reading