libri che curano

Malattie letterarie e libri che curano

Non so voi, ma io nei libri – così come nella musica – ho sempre trovato la risposta a tantissime domande, nonché la medicina per i piccoli graffi dell’anima. È anche vero che tantissime manie da lettori e letterati possono definirsi vere e proprie patologie, come l’istinto di sottolineare pagine e pagine ma anche l’abuso di prosa eccessivamente retorica. Insomma, i libri ci fanno ammalare ma sanno anche guarirci. E ci sono altri libri che ci raccontano tutto questo. Malattie da bibliofili Che strana malattia è la lettura? Ne siamo affetti in pochi, dicono le statistiche. Ma noi che viviamo con questa patologia, ci sentiamo dei privilegiati, non è vero? Recentemente ci hanno anche accusati di praticare il tsundoku, cioè l’accumulo compulsivo di tomi, che dicono non avremo il tempo di leggere in un’intera vita. Insomma, noi che siamo dei veri bibliofili sappiamo che di malattie letterarie ne esistono parecchie e qualcuno ha avuto l’accortezza di dar loro un nome e riunirle tutte in un breve libercolo. Piccolo dizionario delle malattie letterarie di Marco Rossari Quel qualcuno è Marco Rossari, scrittore sagace e traduttore capace, che con il suo piccolo dizionario ci ha regalato delle chicche di straordinario acume, capaci …

Continue reading
Le nostre anime di notte di Kent Haruf

Le nostre anime di notte

Del libro di Kent Haruf s’è già detto e scritto tanto, forse tutto. C’è chi ama incondizionatamente il compianto scrittore americano e chi, invece, lo ritiene sopravvalutato, con quella narrazione semplice e diretta, delicata e fin troppo realistica, fatta di dialoghi essenziali, veloci, vivi. Io sono tra i primi, tra quelli che faticano a pensare che non ci saranno altre storie ambientate a Holt. Orfana di un autore arrivato troppo tardi nelle nostre vite. Ho camminato per le strade di Holt in punta di piedi, inizialmente un po’ titubante e spaventata dalla realtà della provincia americana, trasformandomi poi, pagina dopo pagina, nella vicina di casa che osserva con affetto e apprensione le vite dei personaggi della Trilogia (Canto della pianura, Crepuscolo e Benedizione) e del romanzo breve Le nostre anime di notte. Una parte di me è rimasta là, nella grande pianura ai piedi delle montagne del Colorado. Probabilmente sono ancora seduta accanto ad Addie, ad aspettare di ricongiungerci a Louis. Le nostre anime di notte Addie Moore e Louis Waters sono vicini di casa da sempre. Entrambi hanno passato i 70 e sono vedovi da qualche anno. Hanno figli adulti e distanti, già divorati da relazioni difficili e permeati dalla …

Continue reading
Il bambino indaco / Hungry hearts

Il bambino indaco / Hungry hearts

Se mi chiedeste quale libro mi abbia creato più turbamenti emotivi in età adulta, vi risponderei Il bambino indaco di Marco Franzoso, uscito per Einaudi nel 2012. Ogni tanto la mia mente torna a ripercorrere quella storia e sempre riprovo un fastidio che nasce dallo stomaco, si propaga attraverso le vene e arriva a ottenebrarmi i pensieri. Il bambino indaco Leggendo la premessa di questo post, si potrebbe pensare che il libro non mi sia piaciuto. Invece, il romanzo di Marco Franzoso è un libro che ho molto amato, anche se mi ha fatta sentire a disagio per tutte le sue 132 pagine, lasciandomi infine con l’amaro in bocca. La storia tenera e genuina di Carlo e Isabel, messi insieme da un appuntamento al buio e finiti ad amarsi nonostante le differenze, si trasforma ben presto in un inquietante e disperato rapporto, la cui scintilla distruttiva è scatenata dalla gravidanza. Forse lui avrebbe potuto intuire il disagio di quella ragazza, già dal primo incontro al ristorante: Isabel, di fronte a un corposo menù, ordina una semplice insalata; immediatamente traccia un confine netto, dichiarando d’essere vegetariana. Poi, tra le mille parole di quell’appuntamento, spunta anche “purificazione”. Avrebbe potuto essere un campanello …

Continue reading