L'origine degli altri di Toni Morrison

L’origine degli altri di Toni Morrison

Se già non amassi profondamente Toni Morrison e la sua narrativa, oggi, dopo aver letto L’origine degli altri – il saggio appena uscito per Frassinelli – me ne innamorerei perdutamente. La Morrison, Premio Nobel nel 1993, con la propria opera letteraria ha dato voce alla comunità afroamericana e in particolare alle donne, oppresse tra gli oppressi. In questa breve raccolta di riflessioni, che sono state anche lezioni di letteratura all’Università di Harvard, analizza il concetto di razza e l’umana necessità di creare minoranze. L’origine degli altri C’è anche l’avvento di Trump alla presidenza degli Stati Uniti tra i motivi che hanno spinto Toni Morrison a voler pubblicare queste sue indagini: un’attenta analisi sul perché l’uomo sia arrivato a considerare il colore della pelle un pretesto necessario alla creazione di barriere tra persone della stessa razza. Perché razza è da considerarsi quella umana, non certo la più pericolosa suddivisione in afroamericana, asiatica, caucasica. Queste ultime, infatti, sono solo il frutto di una deviata costruzione mentale. Alla luce di questo dato di fatto, come può un concetto tanto vacuo essere alla base di una delle più dolorose piaghe dell’epoca moderna e contemporanea? Perché il razzismo ha reso estranei coloro che non hanno …

Continue reading
Le entità oscure di Cristiano Galbiati

Le entità oscure di Cristiano Galbiati

Se il saggio è colui che sa di non sapere, oggi fisici e cosmologi si ritrovano particolarmente assennati. Mai come in questi anni, infatti, la fisica è chiamata a colmare un enorme vuoto di conoscenza. Una cosa da nulla: abbiamo solo scoperto di non sapere di cosa è fatto l’universo…! Possiamo render conto di uno scarso cinque per cento di quello che contiene (noi compresi) ma poco o nulla conosciamo del restante novantacinque. Sappiamo che c’è, ne vediamo le conseguenze ma non capiamo bene cosa sia. È esattamente di questo che ci parla Cristiano Galbiati ne Le entità oscure, pubblicato da Feltrinelli. Le entità oscure C’è ma non si vede. Come la nebbia a Milano di Totò e Peppino. È la materia oscura, uno dei misteri più affascinanti della natura, gelosamente custodito e ancora tutto da decifrare. Basterà il resto del XXI secolo? Oppure la soluziona arriverà molto prima? O magari saranno i nostri pronipoti a svelarne il segreto? Lungi dall’essere scoraggiante per uno scienziato, questa situazione ha aperto le porte a una serie di ricerche di altissimo livello che ormai da anni stanno coinvolgendo il meglio del meglio degli studiosi di tutto il mondo. E stanno assorbendo risorse umane …

Continue reading
Essere una macchina di Mark O'Connell

Essere una macchina di Mark O’Connell

Immaginate un mondo in cui i corpi non esistano. Un pianeta in cui le menti siano conservate in potenti macchine, una Terra popolata di robot che pensino e abbiano acquisito una coscienza, che forse era la nostra. Questo è il mondo sognato dai transumanisti, coloro che credono che mente e corpo siano tecnologie obsolete, da superare con altre forme di vita. È la realtà futura che ci racconta il giornalista irlandese Mark O’Connell, autore di un saggio di cui si parlerà molto, Essere una macchina, edito da Adelphi e in libreria da oggi. Essere una macchina Con un tono confidenziale che fa sentire il lettore direttamente coinvolto nella ricerca, O’Connell – che fin dall’inizio chiarisce di essere ben distante dal pensiero transumanista – ci accompagna alla scoperta di un mondo fatto di sognatori, visionari e folli, all’ossessiva ricerca dell’immortalità. Veniamo quindi subito a conoscenza dell’esistenza della Alcor, un’azienda americana che attraverso la tecnologia crionica può surgelarci al momento della nostra morte, in attesa di essere riportati in vita dagli scienziati del futuro. Il successo della procedura dipende quindi, in buona parte, dalla prevedibilità del decesso. Tutto sommato, quindi, un cancro va benissimo: per chi vuole avere buone possibilità di allungare …

Continue reading