La lettrice geniale | il blog di Elena Giorgi
Elena di Sparta di Loreta Minutilli

Elena di Sparta di Loreta Minutilli

È un esordio davvero riuscito quello della giovanissima Loreta Minutilli con Elena di Sparta, romanzo appena uscito per Baldini+Castoldi. Classe 1995, diploma al Liceo Classico e laurea in Fisica, Minutilli dopo la partecipazione al Premio Calvino 2018 è stata corteggiata da diverse case editrici, tutte entusiaste di questo suo scritto epico e altrettanto contemporaneo. Elena di Sparta Chi sarei diventata se Teseo non mi avesse violentata? È la voce di Elena la splendente a parlare. Figlia di Leda e Tindaro – o, come vuole la leggenda, del potente Zeus tramutatosi in cigno per fecondare con un uovo il ventre della regina di Sparta – la ragazza più bella del mondo, appena adolescente, viene rapita da Teseo e brutalmente stuprata. Un destino comune a molte fanciulle dell’epoca, ma Elena, come ammette con estremo candore, non ha alcun senso della vergogna. Il suo corpo è la sua forza, l’armatura con cui sfida il mondo, senza rendersi conto che quell’aspetto fisico così perfetto e distante la rende soprattutto un oggetto da ammirare e possedere, privandola di ogni barlume di libertà. Se solo fossi nata maschio… cosa? Non sapevo di preciso a quale alture la condizione di uomo mi avrebbe fatta salire, ma percepivo …

Continue reading
Premio Bancarella 2019

Premio Bancarella 2019 | I sei finalisti

Durante la serata del 19 marzo il Circolo dei Lettori di Torino ha ospitato l’evento in cui sono stati annunciati i sei finalisti che si contenderanno il Premio Bancarella 2019. Premio Bancarella Nato nel 1952 per volontà dei librai pontremolesi, il Premio Bancarella giunge quest’anno alla sua 67^ edizione, confermandosi uno dei più noti riconoscimenti letterari italiani. D’impronta dichiaratamente più commerciale rispetto ad altri grandi riconoscimenti – il premio infatti viene assegnato dai librai indipendenti italiani, insieme alla Fondazione Città del libro e alle Associazioni dei Librai Pontremolesi e delle Bancarelle, a quel libro che abbia conseguito un meritevole successo di vendita – il Premio Bancarella decreta ogni anno il vincitore scelto tra i sei finalisti annunciati in occasione della Selezione. La serata finale che annuncia il romanzo premiato andrà in scena domenica 21 luglio nella suggestiva piazza del paese della Lunigiana. I sei finalisti Rigorosamente in ordine alfabetico, ecco i sei vincitori del Premio Selezione Bancarella 2019. Elisabetta Cametti Dove il destino non muore Cairo Terzo capitolo della saga che vede protagonista la manager dell’editoria Katherine Sinclaire alle prese con misteri a sfondo archeologico. Alessia Gazzola Il ladro gentiluomo Longanesi Ancora una serie, quella dell’allieva anatomopatologa Alice Allevi, impacciata …

Continue reading
Zucchero e catrame di Giacomo Cardaci

Zucchero e catrame di Giacomo Cardaci

Potrei scrivere una di quelle introduzioni suggestive e pompose, ma l’unica cosa che mi interessa davvero dire su Zucchero e catrame, il nuovo romanzo di Giacomo Cardaci da poco uscito per Fandango, è che mi ha letteralmente inchiodata alla lettura e conquistata senza lasciarmi altra scelta possibile. Zucchero e catrame Abbiamo solo le nostre parole, qui. Qui è il carcere minorile Beccaria, in cui Cesare oggi è rinchiuso e da dove ricostruisce il passato che lo ha trasformato in un giovane criminale. L’infanzia scorre in un paesino del Friuli con la mamma casalinga (scansafatiche), il papà barista (e contrabbandiere di sigarette) e il fratello Fabrizio, di poco più grande. Costretto dai genitori a frequentare un collegio gestito da malefiche suore, Cesare si avvicina alla strampalata Ines – che soprannomina subito Lines -, con cui cerca di stringere un’alleanza per sopravvivere a quel primo anno di elementari. Giorni difficili e neri, che mettono a dura prova le fragilità del bambino, in cui inizia a germogliare il seme dell’insicurezza sulla propria identità sessuale. Giorni in cui Cesare cova la paura che quel suo essere diverso, sensibile ed effemminato, possa non farlo accettare e amare da chi gli è più vicino. Un diverso …

Continue reading