Quest’estate, vagando per Milano in serate talmente calde da farmi rischiare la vita, sono capitata in una delle sedi del Libraccio e mi sono lasciata andare a un’esplorazione dettagliata degli scaffali.
Devo ammettere che in tutti questi anni non m’ero mai posta il dubbio: dove potrei comprare libri usati a Milano?
Dopo venti minuti dentro il negozio, sudata come un’otaria appena emersa dall’oceano, ho lanciato un gridolino che ha spaventato la povera libraia.
Avevo trovato questo.

Lessico famigliare di Natalia Ginzburg

Lessico famigliare è uno dei miei romanzi del cuore. Lo lessi più di vent’anni fa, forse addirittura venticinque, per poi innamorarmene con la certezza che sarebbe stato per sempre.
Trovare questa seconda edizione del 1963, mi ha fatto talmente felice che mi sono ripromessa di frequentare maggiormente le librerie che vendono volumi usati. Le chicche possono essere ovunque e Milano, città che offre molti privilegi ai lettori, è un luogo dove è possibile trovarne di preziose.

I libri usati a Milano sono davvero tanti, ecco quindi le tre librerie milanesi dove lanciare gridolini entusiastici di fronte a ritrovamenti di un certo spessore.
Buona ricerca!

Bookaccio Gallery
Via Saverio Altamura 1

Bookaccio Gallery
photo credit | Il Libraio

A mio avviso è la libreria più assurda di Milano e proprio per questo la trovo MERAVIGLIOSA!
Cos’ha di così particolare Bookaccio Gallery? Lo spazio in cui sono custoditi migliaia di libri usati è senza elettricità.
Il che vuol dire che ci si può andare solo fino a quando c’è luce naturale che filtra dalle vetrine, ovvero fino alle 17 circa in inverno e verso le 19 nella bella stagione.
Questo per me vuol dire riuscire ad andarci solo di sabato, visti i terribili orari che mi tengono legata all’ufficio, ma quando riesco a passare da via Altamura vorrei poi tornare a casa con un carrello carico di volumi.
Bookaccio è gestita dal farmacista Daniele, a cui dovete assolutamente chiedere com’è nata questa particolare libreria.
Poi riempite un sacchetto di libri, se arrivate in un giorno buono potreste portarvene via 5 a 5 euro.

Libreria Baravaj
Via Paolo Mantegazza 33

Baravaj un tempo era in zona Sarpi, la Chinatown di Milano, ed era parte di un locale dove si poteva fare merenda e aperitivo.
La librera oggi ha portato una marea di libri usati, prime edizioni, volumi introvabili nella zona di Villapizzone, in via Mantegazza.
È il paradiso di chi, trovando nelle prime pagine dei libri dediche dall’antica calligrafia, si entusiasma fino a toccare il cielo, ed è anche un luogo dove sentirsi a casa, partecipando a eventi speciali come concerti e mostre, magari sorseggiando un buon bicchiere di vino rosso e sbocconcellando qualcosa di goloso, prodotto con cibo a km 0.
A darvi una mano a muovervi tra gli scaffali trovate ancora e sempre Federico, preparato e molto paziente.

Libreria Baravaj
photo credit | Libreria Baravaj

LibrOsteria
Via Cesariano 7

Dove prima stava Baravaj, in via Cesariano 7, è rimasta la LibrOsteria, che vende sempre libri usati e continua a fare pure da osteria, in una piazzetta davvero piacevole da frequentare.
Oltre ai libri usati e ai cocktail, qui trovate anche tanti eventi.

libri usati a Milano
photo credit | LibrOsteria su Facebook

Libreria Libet
Via Terraggio 21

Se volete fare un regalo particolare, se cercate un libro raro o fuori edizione, se volete perdervi in una mare di volumi ma anche se avete libri vecchi che volete rimettere in circolo, la Libet è il posto giusto.
Soprannominata “libreria del riacquisto” proprio perchè ha da sempre la finalità di ridare una casa ai libri orfani dei loro precedenti lettori, la Libreria Libet ha un catalogo in grado di soddisfare appassionati e collezionisti ed è per questo considerata una delle librerie migliori di Milano.
Ed è anche molto bella, per questo merita un’esplorazione accurata.

Libreria Libet
photo credit | Libreria Libet

Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si è trasferita a Milano nel 2008 e per molto tempo è stata un angelo custode di eventi. Oggi lavora tra sport e turismo, anche se a vederla non si direbbe. Da anni si occupa anche di libri: modera incontri letterari, ha ideato e realizzato la rassegna Segreta è la notte e conduce un gruppo di lettura dedicato ai romanzi di esordienti italiani. Pratica mindfulness e ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando “La Bohéme” di Puccini.

7 commenti

Massimo · 16 Novembre 2019 alle 10:52

Grazie.

    Daniele · 16 Aprile 2022 alle 6:29

    Grazie mille, articolo molto interessante e utile.

Daniela Sanna · 2 Settembre 2020 alle 10:31

È molto bello l’articolo e molto utile.
Seguirò i consigli, e ne offro uno: Milano è una città piena anche di bancarelle di libri usati, sparse per tutta la città.
Anche loro meritano un bell’articolo, i proprietari spesso hanno storie toccanti… Grazie e buona giornata!!!

    Elena Giorgi · 4 Settembre 2020 alle 10:58

    Grazie Daniela.
    Conosco probabilmente tutte le bancarelle di libri usati a Milano, le frequento spesso e trovo cose molto interessanti.
    Purtroppo il tempo per gli articoli è sempre meno, quindi lascerò ai lettori il compito di andare a scoprirle vagando per Milano!

Mattia · 29 Settembre 2020 alle 0:43

Grazie per le ottime segnalazioni, ricambio dicendoti che in via Scaldasole ci sono ben due librerie di libri usati, una più antiquaria ma con qualche perla nei low-cost esposti fuori, e la Saldasole vera e propria che ha un sotterraneo in cui ti puoi perdere nonostante sia piccolo.
Se non le conosci facci un salto!

    Elena Giorgi · 29 Settembre 2020 alle 8:37

    Grazie Mattia!
    Conosco bene la Scaldasole e magari, un giorno, quando avrò tempo, aggiornerò questo vecchio post con altri luoghi di Milano dove noi lettori possiamo perderci!

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.