Il sistema del tatto di Alejandra Costamagna

Il sistema del tatto di Alejandra Costamagna

Con C’era una volta un passero avevo colmato l’ingiustificabile ignoranza nei confronti di Alejandra Costamagna, scrittrice cilena di straordinario talento.Tornata ora in libreria con il romanzo Il sistema del tatto, ancora una volta pubblicato da Edicola Ediciones, l’autrice si conferma una delle voci latinoamericane da seguire e amare. Il sistema del tatto La sera prima ha staccato i ritratti dai muri. Quello di Nelida e quelli dei parenti. Li ha posati faccia in giù, insieme alla fotografia del bambino che sarà suo padre. Se non può vedersi in uno specchio, non vuole che nemmeno gli altri la vedano. Sparire definitivamente tutti insieme. Che cos’è casa?Il luogo in cui viviamo? Quello da cui proveniamo? La famiglia in cui siamo cresciuti? Quella che abbiamo scelto?Ania questo proprio non lo sa. In nessuno di questi luoghi si è mai sentita veramente integrata, compresa, profondamente amata. Ha da poco perso il lavoro come maestra e la sua vita pare più un atto di semplice sopravvivenza, in cui galleggia sospesa senza arte né parte, insoddisfatta di ciò che fa e di ciò che è. Nel tema che aveva fatto rizzare i capelli alla direttrice un animale baldriva e Ania pensò alla strana suggestione di quel …

Continue reading
I tonni non nuotano in scatola di Carla Fiorentino

I tonni non nuotano in scatola di Carla Fiorentino

Esordiente nel 2018 con Che cosa fanno i cucù nelle mezz’ore, Carla Fiorentino torna in libreria per Fandango, con un nuovo romanzo che, ancora una volta, spicca per l’originalità del titolo: I tonni non nuotano in scatola. I tonni non nuotano in scatola Violetta, detta Vetta, non è più una ragazzina.È più vicina ai quaranta che ai trenta, abita a Roma, ha un buon lavoro come giornalista e vive una relazione duratura con Federico. Lei e Federico non vivono insieme e sono uniti dal profondo desiderio di… non sposarsi mai!Si sono ripromessi di non soccombere alla quotidianità, al vedersi ogni notte nello stesso letto, cedendo alla sciatteria che spesso coglie le coppie ormai rodate da anni di convivenza.Il pensiero di sposarsi è per loro qualcosa davanti a cui gridare un sonoro VADE RETRO! Un giorno, però, Vetta trova nella tasca di una giacca di Federico una misteriosa scatoletta; una di quelle preziose confezioni che si usano in gioielleria.Non sarà mica un anello? Non vorrà forse venire meno al loro sacro patto d’amore senza vincoli contrattuali? Alla fine non avevo aperto la scatoletta. Mi ero limitata a rimetterla a posto nel taschino della giacca e la giacca sulla gruccia dentro l’armadio. …

Continue reading
L'architettrice di Melania Mazzucco

L’architettrice di Melania Mazzucco

Articolo a cura di Paola Migliorino. L’architettrice, romanzo storico di Melania Mazzucco pubblicato da Einaudi, è il frutto di approfondite ricerche durate circa un ventennio.Una biografia appassionata di Plautilla Bricci – architectura et pictura celebris, come lei stessa si definì – realmente esistita e attiva nella Roma barocca della Controriforma. L’architettrice Siamo a Roma nel 1624 e Plautilla, figlia di Giovanni Bricci, ha solo 8 anni, ma è totalmente affascinata dall’indole geniale e istrionica del padre, uomo spensierato e curioso, noto per le doti artistiche di pittore, scrittore, attore e persino antesignano giornalista. Un giorno Giovanni porta Plautilla sulla spiaggia per vedere da vicino un essere quasi mitologico, una balena che si è persa nel Mediterraneo ed è andata a morire sul litorale laziale; lo fa soprattutto per impartirle una delle tante lezioni che hanno fatto di lei la prima donna architetto della nostra storia: non dobbiamo fermarci di fronte all’ignoto, ma continuare a esplorare e conoscere. Le cose che non conosciamo esistono da qualche parte. E noi dobbiamo cercarle, o crearle. Tantissimo deve Plautilla alla figura paterna, l’uomo più curioso di Roma, affamato di novità e di conoscenza, che, superando la limitata visione dei tempi, crede nelle doti della …

Continue reading