Tony Nessuno di Andrés Montero

C’è una leggenda tra i lettori, che si tramanda da sempre di pagina in pagina. Si dice che certi libri ci chiamino per nome, fino a quando non li prendiamo in mano e ci dedichiamo completamente a loro. Fenomeno raro ma reale, che ho appena vissuto con Tony Nessuno, breve romanzo scritto da Adrés Montero e pubblicato in Italia dalla casa editrice italo-cilena Edicola Ediciones. Tony Nessuno L’unico luogo possibile e immaginabile era il circo. Solo dentro il tendone si parlava della vita e della morte. Fuori dal tendone, la cosa importante era semplicemente sopravvivere. Anche per strada e nelle varie città. La gente sopravviveva e veniva al circo a vivere, a vivere anche se solo per un paio d’ore. Anche il circo vive della stessa magia di certi libri. Anche lui ti chiama fino a quando non rispondi e ti presenti sotto al tendone, per vivere un’ora di incanto al limite tra reale e irreale. Al Grande Circo Garmendia ci sono trapezisti, giocolieri, ammaestratori di animali feroci e ci sono anche i Tony, che in Sud America sono i pagliacci, quelle figure spiritose e al tempo stesso malinconiche, che popolano i nostri sogni e, ancor più spesso, i nostri …

Continue reading

Che cosa fanno i cucù nelle mezz’ore di Carla Fiorentino

La sera del 24 gennaio 2019 ci troveremo in una piccola libreria milanese per parlare di un libro. Quel libro è il romanzo d’esordio della romana Carla Fiorentino, pubblicato dalla casa editrice Fandango e detentore di uno dei titoli più accattivanti di questo 2018: Che cosa fanno i cucù nelle mezz’ore. Che cosa fanno i cucù nelle mezz’ore Clementina ha l’ansia di vivere all’altezza. All’altezza di chi o cosa, poi, chi lo sa. All’altezza di Elettra, l’unica che ce l’ha fatta e che ha lasciato il gruppo di amici, per crescere professionalmente e umanamente? All’altezza delle aspettative di chi crede che un trentenne dovrebbe aver già tracciato la propria strada nel mondo? O all’altezza dell’essere felice e soddisfatta della propria vita? Clementina non è sola in mezzo a questo mare di dubbi e naviga a vista con il consiglio, un gruppo di amici, eterni Peter Pan come lei, ancora in bilico tra ciò che sognavano d’essere e ciò che realmente fanno per sopravvivere ogni giorno, tra bollette da pagare e ambizioni da soffocare. Sentivo il bisogno di convocare il consiglio. Fino a quel momento agito detto di testa mia perché era tutto ancora a uno stadio quasi onirico. Non mi …

Continue reading

Gli inconvenienti della vita di Peter Cameron

Di autori che sanno scuotere i pensieri dei lettori con eleganza e senza mai scrivere una parola di troppo, ce ne sono davvero pochi. Uno di questi, amatissimo in Italia, è l’americano Peter Cameron, appena tornato in libreria per Adelphi con un libro che racchiude due racconti, Gli inconvenienti della vita. Gli inconvenienti della vita I due racconti di Cameron sono simmetrici nel tema ma molto distanti nell’ambientazione. Ne La fine della mia vita a New York Theo non riesce a perdonarsi le gravi conseguenze di un incidente automobilistico e Stefano, che gli vive faticosamente accanto, non riesce ad affrontare il buco nero della depressione che ha colpito il compagno. La coppia affonda lentamente sotto il peso del dolore fisico ed emotivo di Theo, che ha smesso di curare la mente rifiutando la terapia psicologica ma persevera nel curare il corpo, affidandosi a un medico agopuntore comunque capace di toccare la sua fragile sensibilità. Theo prese il bicchiere, vuotato a metà. Quanta acqua: la bottiglietta intera e adesso questa. Forse era veramente disidratato, forse era tutto lì. «Ho perso» disse. «Cioè no, ho pianto. Ho perso lacrime. Le parole mi abbandonano. Interessante, però, come ci possiamo sentire abbandonati, dalle cose, …

Continue reading