Elena di Sparta di Loreta Minutilli

Elena di Sparta di Loreta Minutilli

È un esordio davvero riuscito quello della giovanissima Loreta Minutilli con Elena di Sparta, romanzo appena uscito per Baldini+Castoldi. Classe 1995, diploma al Liceo Classico e laurea in Fisica, Minutilli dopo la partecipazione al Premio Calvino 2018 è stata corteggiata da diverse case editrici, tutte entusiaste di questo suo scritto epico e altrettanto contemporaneo. Elena di Sparta Chi sarei diventata se Teseo non mi avesse violentata? È la voce di Elena la splendente a parlare. Figlia di Leda e Tindaro – o, come vuole la leggenda, del potente Zeus tramutatosi in cigno per fecondare con un uovo il ventre della regina di Sparta – la ragazza più bella del mondo, appena adolescente, viene rapita da Teseo e brutalmente stuprata. Un destino comune a molte fanciulle dell’epoca, ma Elena, come ammette con estremo candore, non ha alcun senso della vergogna. Il suo corpo è la sua forza, l’armatura con cui sfida il mondo, senza rendersi conto che quell’aspetto fisico così perfetto e distante la rende soprattutto un oggetto da ammirare e possedere, privandola di ogni barlume di libertà. Se solo fossi nata maschio… cosa? Non sapevo di preciso a quale alture la condizione di uomo mi avrebbe fatta salire, ma percepivo …

Continue reading
La bambina nel buio di Antonella Boralevi

La bambina nel buio di Antonella Boralevi

Bisogna ammettere che per me non è stato facile ingranare la marcia con La bambina nel buio, il nuovo romanzo di Antonella Boralevi: una scrittura fin troppo ricca di dettagli, arzigogolata ed eccessivamente descrittiva, che si muove su piani spazio-temporali diversi, che all’inizio non è semplice seguire. Eppure, un insolito prurito morboso mi ha spinta ad andare avanti ed è stato un bene perché, passato lo scoglio delle prime 150 pagine, ho intravisto il fulgore dell’intreccio e da lì, poi, non mi sono più fermata. La bambina nel buio 1985, campagna veneta. Sono gli anni di quel boom economico che concede agli uomini di buon fiuto di arricchirsi ed entrare nel gotha dei miliardari. Paolo e Manuela Zanca, i parvenu belli e apparentemente innamorati, stanno dando una sfarzosa festa per celebrare i loro vent’anni di matrimonio. Sono al centro del mondo, la loro splendida villa, e si lasciano fintamente venerare dagli amici nobili, snob altrettanto miliardari che fingono di dimenticare le modeste origini della coppia. Paolo s’è fatto da sé, con una piccola idea geniale che lo ha portato, in breve tempo, a fare i soldi veri, quelli che ti concedono di spendere milioni in belle auto, gioielli, arredi importanti …

Continue reading
credits | Massimo Sestini

Attraversare il mare per non morire: libri e immigrazione

C’è un tema che mi sta molto a cuore e che mi provoca una netta dicotomia emozionale, dividendomi tra commozione e rabbia: l’immigrazione. Commozione di fronte agli occhi di chi percorre quel viaggio della speranza e spesso non riesce a giungere alla terra promessa; rabbia verso chi giudica dall’alto del privilegio di essere nato nel nord del mondo, ma anche verso le istituzioni che non sanno tendere la mano e aiutare concretamente. No, questo non è un post politico, quindi non approfondirò la mia personale visione del tema. Qui parliamo di libri, che spesso aiutano ad ammorbidire i preconcetti e danno il là per attraversare i confini delle proprie idee. Nella rubrica Similitudini darò spazio a quei libri uniti da un comune fil rouge; libri che ho letto e amato, che hanno cambiato il mio modo di pensare o lo hanno rafforzato nei propri solidi intenti. Oggi vi presento tre storie d’immigrazione, tre sogni di cambiamento, tre viaggi della speranza. Con una piccola ma sentita preghiera: leggete e condividete questi libri, regalateli più che potete, lasciateli liberi dove possano davvero cambiare l’ostinato pregiudizio di chi teme chi arriva da lontano. Buona lettura. Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio …

Continue reading