Capacità vitale di Francesca Scotti

Capacità vitale di Francesca Scotti

Cambiare vita.Mai come in questi giorni stiamo tutti riflettendo su questo.Arriva quindi al momento giusto la lettura dell’ultimo romanzo di Francesca Scotti, Capacità vitale, pubblicato nel 2019 da Bompiani. Capacità vitale Adele è un giovane avvocato.Ha accettato di difendere due gemelli, allevatori di maiali accusati dalle associazioni animaliste di maltrattare le bestie già costrette a una atroce non-vita da allevamento intensivo. Rimasta orfana da bambina e cresciuta dai nonni, Adele è una donna molto trattenuta, apparentemente dura, immorale e insensibile.Ama avere il controllo della propria vita e non a caso pratica immersioni subacquee, un passatempo in cui rispettare le regole è necessario per non incappare in brutti incidenti. Sott’acqua ogni cosa è lenta, rallentata, sedata. Le parole mancano. Le onde sonore si propagano velocemente eppure si fatica a sentire. Quello che si sa è che si è resta in superficie. L’acqua è elemento, origine, solvente; il cervello è fatto d’acqua, l’acqua vedere con i miei occhi, pensa Adele. È proprio la momentanea perdita di controllo a salvarle la vita.In vacanza con amici appassionati di immersioni – Nora, Damiano, Enrico, poi il nuovo arrivato Matteo e la giovane Zoe – Adele subisce un lieve attacco di panico che la costringe a …

Continue reading
Stagno di Claire-Louise Bennett

Stagno di Claire-Louise Bennett

Ci sono libri che non hanno bisogno di una trama e scelgono d’essere puri esercizi di stile, con ipnotici flussi di parole calzanti che hanno il solo scopo di riempire i vuoti e le mancanze di lettori affamati di suggestioni e lirismo. È il caso di Stagno, esordio di Claire-Louise Bennett, tradotto con meticolosa cura da Tommaso Pincio e pubblicato da Bompiani. Stagno Che cos’è Stagno? Un romanzo? Una raccolta di racconti? Se davvero è necessario definirlo in qualche modo, allora consideriamolo un diario del quotidiano, su cui viene annotato il fiume di pensieri dell’anonima e solitaria protagonista, una donna colta, forse una ricercatrice, che ha scelto di vivere in un cottage immerso nella campagna irlandese. L’approccio della protagonista verso il mondo che la circonda si muove tra rivelazione e stupore, senza lesinare l’emozione di chi osserva la natura con occhi vergini ma gravidi di riconoscenza per quel nuovo tempo investito a scoprire e comprendere. I cambiamenti su larga scala infatti non mi suscitavano il minimo interesse; era piuttosto la costanza delle piccole cose ad attrarmi. Solitaria e forestiera, lussuriosa e misteriosa, questa donna di cui non sapremo mai il nome spoglia i propri pensieri di qualsivoglia costrutto per metterli …

Continue reading
Libri sotto l'albero

Natale 2017 | Sette libri sotto l’albero

Stanca di fare elenchi per suggerirvi libri da regalare, ho deciso di essere un po’ egoista ed egocentrica stilando questa lista con i miei desiderata. Che magari sono pure i vostri e prendiamo due lettori con un libro. Che, addirittura, potrebbero ispirarvi per i regali dell’ultimo minuto a quegli amici che leggono tanto e ai quali bisogna donare libri un tantino diversi dai soliti in classifica e in bella vista sugli scaffali. Ma non perdiamo di vista il senso primario di questo post: Babbo Natale, se sei davanti al pc, prendi nota e fatti trovare a casa mia il 25 a mezzanotte in punto con questi libri sotto l’albero! L’estate che sciolse ogni cosa di Tiffany McDaniel Ne sento parlare da mesi dalla mia libraia di fiducia, Cristina Di Canio della Scatola Lilla di Milano. Me ne ha parlato come del “libro più bello letto quest’anno” e io non posso non crederle, visto che è proprio grazie al grande intuito di Cristina che nel 2013, dopo qualche anno d’astinenza, ho ricominciato a leggere con foga e passione. McDaniel racconta la provincia americana, tra gli echi di Stephen King e di Harper Lee. Mi basta questo per volerlo leggere a ogni …

Continue reading