I blog letterari di cui mi fido

Tra lettori il passaparola è fondamentale.
Dicono che siamo pochi ma di certo siamo molto uniti e sempre desiderosi di ampliare il nostro giro, magari avvicinando nuovi lettori curiosi che da un nostro consiglio ritrovano la voglia di leggere.

In quest’era ultra digitale è ormai facilissimo trovare spunti e suggerimenti sui libri da leggere, ma io non riesco a fidarmi di tutto ciò che vedo in rete.
Il tranello marchetta è sempre in agguato e il web è pieno di blogger che, pur di ricevere libri gratis da case editrici affamate di recensioni, sono disposti a dire che Cinquanta sfumature di grigio è un romanzo bellissimo, scritto divinamente ed erede dell’erotismo e della sensualità del Marchese De Sade e di Anaïs Nin.
Fidarsi è bene ma non fidarsi, a volte, è decisamente meglio.

Oggi vi parlo dei miei pusher di consigli, di quei blog letterari che mi convincono sempre (o quasi) ad andare in libreria.
Fatene tesoro e seguiteli anche voi, soprattutto se volete andare oltre il best seller del momento e trovare una nicchia ricca di bellezza e originalità.

Bookblister

Chiara Beretta Mazzotta è la mia guru. Da lei, tra le migliori professioniste e divulgatrici nel settore, imparo tutto quello che c’è da sapere sul mondo dell’editoria.
I suoi video (ve ne avevo già parlato nella mia prima newsletter) sono efficaci e centrano sempre l’obbiettivo, cioè rendere lettori e scrittori edotti e quindi liberi di scegliere.
La trovate in rete ma anche nell’etere: il sabato mattina è su Radio 105 con Libri a Colacione, rubrica in cui (con la sua voce patrimonio dell’umanità) ci consiglia almeno un paio di letture da non perdere.

Bookblister

Nuvole d’inchiostro

Francesca Marson è bellissima. Lo dico perché la prima volta che l’ho vista ho pensato che uscisse da un quadro di Boldini e non sono riuscita a trattenermi dal confessarglielo.
Francesca è anche molto brava e vive tra i libri, per lavoro e per passione.
Ha il dono di raccontarceli con tale intensità che ogni post è un viaggio tra le pagine, un’emozione costante alla scoperta di titoli e autori.
Nuvole d’inchiostro è davvero uno dei blog letterari più belli.

Nuvole d'inchiostro

Tegamini

Un’altra Francesca, anche lei bellissima. Sarà il nome che dona visi d’angelo e bei capelli alle lettrici più appassionate? Ci sarebbero le basi per uno studio.
Francesca Crescentini in rete è Tegamini e sono sicura che già tutti la conosciate.
I suoi Librini Tegamini sono momenti di puro piacere per occhi e orecchie. Su Instagram Francesca divulga libri con simpatia e leggerezza, pur trattando qualsiasi genere e autore, anche il più difficile e il meno popolare. Lo fa con una competenza e una proprietà di linguaggio che, ogni volta, mi lascia plaudente e in visibilio.
Poi, cosa importantissima, fa morire dal ridere.
Bella, simpatica, colta. Ci sarebbe da odiarla, invece la amo e so che – se già non la seguite – la amerete anche voi.

Tegamini

Critica letteraria

Un vero e proprio portale, tra i più seguiti in Italia.
L’ha fondato Gloria Ghioni, lettrice, studiosa e Professoressa. Quest’ultima qualifica la scrivo con la P maiuscola, augurando a tutti gli studenti di incontrarne una così, preparata, brillante e appassionata.
Gloria ha una redazione corposa e altrettanto preparata, che legge e recensisce molto di quello che trovate sugli scaffali delle librerie, anche in quelle più ricercate e di nicchia.
Di Gloria e del suo staff mi fido ciecamente. Non fanno sconti a nessuno e non hanno paura di dire ai grandi colossi editoriali che di quel tal libro è stato fatto un editing approssimativo e deludente (it’s a true story).

Critica letteraria

Malapuella

Valentina Divitini ha un solo difetto: scrive troppo poco. Ma è un difetto più che perdonabile, visto che è la mamma di Tilda e Zeno, e visto che Valentina lavora e ha mille altri interessi oltre i libri.
Il suo blog Malapuella mi fornisce sempre suggerimenti molto più che interessanti. Direi che siamo sulla stessa linea d’onda e di pagine.
UPDATE: il blog non viene aggiornato da un po’ e Valentina ha aperto anche Stegosauri, un nuovo progetto in condivisione con Massimo, il suo compagno.

Malapuella

ForEva

È la mia amicah (sì, con la H che dà pathos alla nostra relazione) Eva Massari, la persona con cui chiacchiero di libri continuamente, una voce autorevole e brillante.
Non abbiamo sempre gli stessi gusti ma di certo abbiamo la stessa visione: se un libro non c’è piaciuto non ne scriviamo, anche se le case editrici ci coccolano e c’invitano a farlo.
La sincerità e l’onestà prima di tutto, verso noi stesse e verso i nostri lettori.

forEva

L come Libro

Stefania Iannolo è una lettrice fortissima, che sa come raccontare i libri che passano tra le sue mani.
Onesta e preparata, Stefania passa dalla narrativa italiana pubblicata dai piccoli editori, ai fenomeni editoriali come King e Murakami.
Nulla la spaventa e si vede.

13 comments

  1. Adoro Chiara, che mi ha fatto conoscere te tra l’altro. Per me lei è CBM, Chiara 105, la editor bionda e nel tempo è diventata pure un’amica molto cara. La sua professionalità non si discute e mi ha fatto conoscere un sacco di libri pazzeschi.
    Sarò felice di fare la conoscenza anche degli altri che proponi. Un bacio

  2. Ciao! Cercavo dei blog letterari, non pensavo di trovarne così tanti in una volta, ora ho l’imbarazzo della scelta! Grazie mille.
    Hai suggerimenti per una persona che vuole cominciare a scriverne uno? 🙂

    1. Ciao Rosa!
      Suggerimenti per gestire un blog? Dipende dalle tue esigenze!
      Se è solo come passatempo, allora vivilo con leggerezza e senza darti troppi pensieri!
      Se invece vuoi puntare su qualcosa di più professionale, con l’ambizione di essere seguita e coinvolgere più persone possibili, ricorda che la parola chiave è COȘTANZA, ovvero aggiornarlo regolarmente con contenuti interessanti.
      Si può essere amatoriali con grande professionalità!
      In bocca al lupo!

  3. Ciao Elena, sono capitato per caso su questo articolo nella mia ricerca di “blog letterari autorevoli”, e le tue segnalazioni capitano davvero al momento giusto. Ho sfogliato i primi due (per ora) e sono rimasto colpito dalla qualità e dalla quantità delle cose che trovo scritte… è una mia impressione o i blog letterari sono cresciuti molto in questi ultimi anni, se paragonati anche solo a 6-7 anni fa? Un caro saluto e grazie, Nicola

    1. Ciao Nicola.
      In realtà non saprei dirti se i blog letterari siano aumentati negli ultimi anni, ma di certo posso dire che il fenomeno Instagram – e di conseguenza la nicchia bookstagram – ha sicuramente fatto emergere molti lettori con la voglia di condividere le proprie letture.
      La gestione di un blog è sicuramente impegnativa, richiede molto tempo e attenzioni, quindi credo che chi decide di aprirne uno poi ne abbia particolare cura.
      Sono lieta che la mia lista ti abbia soddisfatto.
      Buona lettura!

      1. Ciao Elena, grazie per la pronta risposta. Hai ragione, sono proprio la cura e la dedizione che fanno la differenza, penso che sia molto difficile mantenere costanza nel tempo perché scrivere tutti i giorni è… di fatto un lavoro (anche una passione, indubbiamente). Vado avanti a sfogliare il tuo sito 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *