Di perle e cicatrici di Pedro Lemebel

Di perle e cicatrici di Pedro Lemebel

Non ricordo di aver mai letto un libro così bello e allo stesso tempo provocatorio e rabbioso.Roberto Bolaño definì Pedro Lemebel “il miglior poeta della mia generazione”, e come spesso accade la poesia e le parole feriscono più di bombe e pistole.Intenso, dissacrante, lucido, struggente, feroce, Di perle e cicatrici – pubblicato per la prima volta in Cile nel 1998 e oggi in Italia grazie a Edicola Ediciones, nell’eccellente traduzione di Silvia Falorni – ci presenta settanta brevi cronache che Lemebel scrisse per il programma radiofonico Cancionero di Radio Tierra. Di perle e cicatrici Scavano a fondo e feriscono questi scritti di Lemebel, messi su carta con la potente grazia di cui pochi grandi autori contemporanei sono dotati.Sono perle di scrittura che raccontano le cicatrici di un popolo ferito, quello cileno, che l’11 settembre 1973 vide prendere il potere dal Generale Pinochet ed entrò nell’oscuro e maledetto tunnel di un regime liberista e anticomunista.Dittatoriale.Un governo che non esitò a torturare e uccidere chiunque non fosse in linea con il proprio pensiero totalitarista. Tutti vedevano e preferivano non guardare, non sapere, non sentire quegli errori che filtravano dalla stampa straniera. Quei quartier generali tappezzati di prese e ganci sanguinolenti, quelle fosse …

Continue reading
La vita che desideri di Francesco Memo e Barbara Borlini

La vita che desideri di Francesco Memo e Barbara Borlini

Sono stata del tutto conquistata dal graphic novel La vita che desideri di Francesco Memo e Barbara Borlini, pubblicato da Tunué. Un volume importante, nella forma e nel contenuto, che con lucida e disarmante sincerità racconta l’orrore della guerra e del fascismo, ma anche la forza dell’amore e il doloroso percorso di chi, negli anni più bui del Novecento italiano, era costretto a negare e nascondere la propria identità sessuale. La vita che desideri E se non puoi la vita che desideri cerca almeno questo per quanto sia in te: non sciuparla… Constantinos Kavafis Giulio combatte nelle puzzolenti e sanguinarie trincee della Grande Guerra, dove ritrova un giovane austriaco che aveva incontrato un anno prima in un parco viennese, intento a compiere un delitto passionale. Barbette non è né uomo né donna, è fatto d’amore e di carne, di lussuria e passione, di libertà e alti ideali. A Vienna si esibiva in un cabaret, conquistando chiunque con la sua sensualità prorompente; la guerra ora lo ha portato lì, ostaggio degli italiani, a un passo dalle braccia di Giulio, che finalmente apre gli occhi sull’orrore della battaglia, sulla falsità della propaganda politica e sulla propria sessualità. Bellissimo e perfetto. Gli anni …

Continue reading
La fine dell'estate di Serena Patrignanelli

La fine dell’estate di Serena Patrignanelli

Parte con una narrazione lenta e distesa La fine dell’estate, romanzo d’esordio di Serena Patrignanelli pubblicato da NN Editore, per poi esplodere in un crescendo di rivelazioni inaspettate e sconvolgenti. Una storia così ben costruita da essere il perfetto oggetto di discussione dell’incontro del gruppo di lettura Absolute Beginners, che si terrà nella Scatola Lilla di Milano il prossimo 19 giugno alle 19.30. La fine dell’estate Potrebbe essere il racconto di un nonno davanti al camino questo romanzo che affonda nei ricordi di un’Italia distrutta dalla Seconda Guerra Mondiale. Ambientata in un Quartiere di una non ben identificata città che ha il calore e la tenacia di Roma, la storia degli undicenni Augusto e Pietro, amici diversissimi tra loro ma inseparabili, si trasforma ben presto in un’eroica impresa capace di sfidare conflitti e miseria. In un’estate che dovrebbe essere fatta di tempo lento, giochi e spensieratezza, l’intero Quartiere si trova a vivere in balia della guerra, defraudato degli uomini che sono stati reclutati per combattere e impaurito dagli enormi sacrifici che stanno diventando una quotidiana realtà. È un ultimo pranzo nel ristorante di Ines a fare da spartiacque tra la serenità della comunità affiatata, anche se già provata dagli eventi, …

Continue reading