Un'estate in montagna di Elizabeth Von Armin

Un’estate in montagna di Elizabeth Von Arnim

La lentezza della montagna, il suo potere corroborante, quell’aria fresca che porta rinnovamento interiore, il silenzio delle valli viste all’alto. Certezze che non sfuggono nemmeno a Elizabeth Von Arnim, romanziera vissuta a cavallo tra Ottocento e Novecento, che con Un’estate in montagna, da poco pubblicato da Fazi, condivide con noi lettori la propria rinascita tra i monti svizzeri. Un’estate in montagna Tutte le altre case in cui ho vissuto hanno dispiaceri da raccontare, ma questa, questa mia casetta sospesa nel sole a metà strada per il paradiso, è immacolata, nulla vi è mai accaduto che non fosse improntato la gentilezza. Un’estate in montagna raccoglie le memorie della stessa Von Armin, rifugiatasi sulle Alpi svizzere, nella baita di famiglia, con l’intento apparentemente impossibile di dimenticare gli orrori della guerra. Il primo conflitto mondiale le ha strappato amici e parenti, lasciandole l’animo oscurato e incapace di riprendersi. Dal punto di vista fisico la solitudine è una benedizione, soprattutto dopo quello che è accaduto. Forse, qui da sola, riuscirò a ritemprarmi; forse basterà stare seduta su questi pendii fioriti e profumati di miele per guarire pian piano. Rimarrò seduta sull’erba e mi leccherò le ferite. Ho una tale voglia di rimettermi in sesto! …

Continue reading »
Volo di paglia di Laura Fusconi

Volo di paglia di Laura Fusconi

In questo periodo storico appare ancora più evidente la necessità di leggere narrativa che ci aiuti a ricordare il passato della nostra povera Italia, che oggi calpesta gli anni della resistenza, camminando a ritroso verso l’orrore. È per questo, quindi, che Volo di paglia, romanzo d’esordio di Laura Fusconi in uscita oggi per Fazi, è un libro che merita di essere definito con un aggettivo superlativo. Un esordio bellissimo e potente, che con le storie di Tommaso, Camillo e Lia ha preso possesso di tutti i miei pensieri e che da lì non se andrà tanto facilmente. Volo di paglia Siamo nella campagna piacentina, in quell’Emilia rossa e partigiana che non ha ancora dimenticato il doloroso passato dello squadrismo fascista. È l’estate del 1998 e Lidia, appena terminata la scuola elementare, torna a trascorrere le vacanze nella casa di campagna, con i genitori e la sorellina Annachiara. Il suo primo desiderio è quello di riabbracciare Luca, il suo migliore amico, che in quel paesaggio rurale vive tutto l’anno e che ogni estate attende con emozione il ritorno dell’amica del cuore. Qualcosa però quest’anno è cambiato. Luca è scostante e tormentato e non accoglie Lidia con il solito entusiasmo. Sta cercando …

Continue reading »
Siracusa di Delia Ephron

Siracusa di Delia Ephron

Delia Ephron, con la compianta (e per me amatissima) sorella Nora, ci ha abituati alle commedie sentimentali intelligenti e ironiche. Per questo da Siracusa mi aspettavo una storia di coppie, tradimenti e avventure, da leggere con un sorriso smaliziato. Ma se c’è una cosa che m’hanno insegnato i bei libri è che nulla si deve dare per scontato e che c’è sempre qualcosa da scoprire nelle pagine di un romanzo scritto bene. E l’ultima opera della Ephron non può che confermare questo semplice dogma letterario. Siracusa Come voglio presentarvi Siracusa? Su un piatto di ceramica bianca, spaghetti – viscosi, di un giallo tenue – mischiati con piccole vongole, pomodorini, prezzemolo e ricoperti di mollica di pane tostato. Lizzie è una giornalista, una narratrice. Ha vissuto un periodo di splendore professionale, ma ora è ferma da un po’, come se amare Michael equivalesse a pagare un pegno sulla propria notorietà. Lo ama, lo stima, lo accondiscende in tutto, lo comprende nei suoi distacchi e lo attende a ogni ritorno. O forse, semplicemente, chiude gli occhi e ignora la verità che la circonda. La sera prima della partenza, Lizzie aveva intinto un pezzo di pane nell’olio d’oliva e stava per infilarselo in …

Continue reading »