I ragazzi della Nickel di Colson Whitehead

I ragazzi della Nickel di Colson Whitehead

Non è solo un romanzo I ragazzi della Nickel, opera ultima di Colson Whitehead appena pubblicata da Mondadori. Come già accaduto con La ferrovia sotterranea – Premio Pulitzer nel 2017 – tra le righe di questo nuovo libro si scorge un minuzioso lavoro di ricerca storica e di denuncia sociale, sulla scia della grande letteratura afroamericana di cui l’immensa Toni Morrison è stata una dei più noti rappresentanti. I ragazzi della Nickel Potevi cambiare la legge, ma non potevi cambiare le persone e il modo in cui si trattavano fra loro. Un ragazzino nero nell’America dei tempi di Martin Luther King dovrebbe sapere che non c’è nulla di utopico nel mondo. Dovrebbe mantenere alta la guardia e fidarsi più del proprio istinto che della ragione dei puri. Elwood Curtis è giovanissimo quando scopre il pensiero e le parole del reverendo King, da cui si lascia ispirare fino a diventare un militante dei diritti civili, nonostante il dissenso della nonna Harriet, con cui vive da quando i genitori lo hanno abbandonato fuggendo chissà dove. Secondo Harriet, Elwood dovrebbe accontentarsi di non essere ucciso, come è accaduto ai suoi avi, rei di essere negri in un mondo di oppressione e malvagità. Dovrebbe …

Continue reading
Il cuore e la tenebra di Giuseppe Culicchia

Il cuore e la tenebra di Giuseppe Culicchia

Mentre l’attualità politica ci sbatte in faccia il nome di Mussolini e la realtà quotidiana assomiglia sempre più a un terrificante déjà vu, in libreria per Mondadori troviamo Il cuore e la tenebra, il nuovo romanzo di Giuseppe Culicchia che ha tra i suoi protagonisti anche il nazionalsocialismo di Hitler. Una lettura dolorosa e commovente, ma anche estremamente affascinante per gli appassionati di storia contemporanea. Il cuore e la tenebra Quando il presente è vuoto e il futuro ci appare impossibile da raggiungere, non ci rimane che rifugiarci nel passato. È questo ciò che è accaduto a Federico Rallo ex famoso direttore d’orchestra, padre di Giulio e Pietro, da anni residente a Berlino. Eppure tutto il Novecento qui a Berlino riempie ancora gli occhi, anche se il profumo dei mille e uno cantieri non satura più le narici. Berlino è uno smisurato festival a cielo aperto di urbanistica e architettura. Tutto convive con tutto e con il contrario di tutto. Jugendstil e Bauhaus. Liberty e Gotico. Neoclassico nazista e razionalismo socialista. Cortili e grattacieli. Biergarten e torri della contraerea. Viali a sei corsie e sentieri nel bosco. Una solitudine, quella del musicista, nata da un errore commesso molti anni prima, …

Continue reading
L'innocente di Marco Franzoso

L’innocente di Marco Franzoso

Esce domani per Mondadori il nuovo breve romanzo di Marco Franzoso, L’innocente. Franzoso, autore che mi aveva già profondamente turbata con Il bambino indaco, torna in libreria con una storia sulla natura umana, altrettanto attuale e sconcertante. L’innocente È un’estate torrida e accecante quella che stanno vivendo Matteo e sua madre. La loro vita è stata stravolta da un incolmabile lutto e tutto è così difficile da sembrare insormontabile. Il pianto isterico della madre si contrappone al silenzio serafico del figlio, in un ritmo familiare che mette immediatamente a disagio il lettore, stordito da fatti accennati appena, che fendono comunque le pagine con una prepotenza tale da farci male. Matteo ha una sorellina piccola e due nonni materni che non fanno altro che aumentare le lacrimevoli nevrosi della madre, ed è per questo che prende respiro rifugiandosi nei bei ricordi condivisi con il padre, camionista, contadino e pescatore, capace di spiegargli la vita in tre semplici ma fondamentali mosse: misurare, scavare e poi dimenticare. Ed è così che il dodicenne cerca di affrontare il pesante fardello che lo attende. Un incontro con una Giudice e una Psicologa, in quella che definisce la Stanza delle parole. Un luogo in cui ciò …

Continue reading