Una ragazza affidabile di Silena Santoni

Una ragazza affidabile di Silena Santoni

Spesso si usa l’aggettivo sorprendente per definire un romanzo, nel bene o nel male. Nel caso di Una ragazza affidabile, esordio letterario di Silena Santoni, l’aggettivo calza davvero a pennello e lo fa con un’accezione assolutamente positiva. Da oggi in libreria trovate questa storia che inizialmente vi apparirà come un romanzo famigliare per poi rivelarsi un thriller dalle sfumature decisamente noir, che lascia in sospeso il lettore fino all’ultima pagina. Una ragazza affidabile Avete presente il capolavoro con Bette Davis e Joan Crawford Che fine ha fatto Baby Jane? Leggendo il libro di Silena Santoni si viene costantemente pervasi da una sensazione di disagio simile a quella provata durante la visione di quel vecchio film in bianco e nero. Al centro della storia ci sono due sorelle sulla sessantina, Micaela e Agnese, distanti ormai da tantissimi anni. La prima, dopo un lungo periodo trascorso a Londra, è tornata nella natia Firenze, dove vivacchia precariamente, convincendosi d’essere libera, indipendente e ancora seducente. La seconda, professionista sposata con un ortopedico e madre di due brave ragazze, subito dopo l’università si è trasferita ad Ancona, dove è rimasta, mettendo solide radici e rassicuranti paletti. Il mondo che amavo era quello che studiavo sui …

Continue reading
Resto qui di Marco Balzano

Resto qui di Marco Balzano

Questo è un romanzo che parla di disobbedienza civile. Un romanzo magnifico e necessario, di cui si sentiva forte il bisogno. Una storia di lotta e sopravvivenza, raccontata sapientemente da Marco Balzano, già Premio Campiello nel 2015 con L’ultimo arrivato, e oggi, con quest’ultima pubblicazione, tra i quaranta nominati al Premio Strega. Resto qui Nel 2014 ha iniziato a farsi largo tra i pensieri di Marco Balzano la storia di Curon, ce lo confessa lo stesso autore in una nota in calce al romanzo, rammentando il disagio di vedere frotte di turisti in coda per farsi un selfie davanti a quel campanile che sorge in mezzo all’acqua. A partire da quella sua prima volta al Lago di Resia, Balzano ha raccolto materiale, ha studiato, ha incontrato i sopravvissuti, ha parlato con le istituzioni, per arrivare a comporre quello che oggi è un romanzo che coinvolge e sconvolge fin dalle prime pagine. Con un linguaggio preciso e privo di retorica, Balzano ci racconta la vita in quella piccola realtà rurale dell’Alto Adige, e per accompagnarci nella discesa verso la durezza di quegli anni lontani ci presenta Trina, che sogna di fare la maestra con le amiche del cuore, Maja e Barbara. …

Continue reading
Come ho incontrato i pesci di Ota Pavel

Gli animali di Ota Pavel

Innamorarsi perdutamente della prosa di uno scrittore? Ogni tanto mi capita. Ho da poco scoperto Ota Pavel e vorrei decine di suoi libri da leggere! Cosa vorrei oltre a questo? Riuscire a trasmettervi questo amore, per convincervi a correre immediatamente in libreria. Ci riuscirò? Ota Pavel Otto Popper, meglio conosciuto come Ota Pavel, nacque a Praga nel 1930. Figlio di un brillante e fascinoso rappresentante di elettrodomestici Electrolux, caduto poi in disgrazia durante la guerra a causa delle proprie origini ebraiche, Otto si trasferì con la famiglia nella cittadina boema Buštěhrad, dove oggi si trova il museo commemorativo Muzeum Oty Pavla u rotta. I cechi non dimenticano il loro compatriota, mitico giornalista e commentatore sportivo, ex giocatore di hockey su ghiaccio e di calcio, nonché autore di biografie di atleti cecosclovacchi. Lo ricordano con l’affetto dovuto a chi ha lungamente lottato contro la malattia mentale. La prima crisi depressiva, con tratti schizofrenici, colpì Ota Pavel nel 1964, mentre era in Austria per lavoro. Da quel momento, lo scrittore entrò e uscì ripetutamente da diverse cliniche, non riuscendo mai del tutto a trovare la pace. In quegli anni, però, in quel mondo buio fatto di voci e di silenzi, trovò l’ispirazione …

Continue reading