Castigo di Dio di Marcello Introna

Castigo di Dio di Marcello Introna

Ieri sera ho letto l’ultima pagina del secondo romanzo di Marcello Introna, pubblicato qualche settimana fa da Mondadori, e sono ancora qui che ci penso. C’è una sorta di turbamento che scuote i miei pensieri, una leggera sensazione di disagio che non mi lascia ancora. Mi succede raramente e solo quando leggo storie importanti. Castigo di Dio Questa è la Socia, qui tutti sono ciechi. Le pareti innanzitutto. Siamo pure muti e la maggior parte di noi è sorda. Molti sono morti, anche se camminano ancora, e altri non nasceranno mai. Sud Italia, Bari. Seconda guerra mondiale. Un’epoca storica buia e terribile, fatta di violenza e morte, di grande povertà e di poca speranza. Altroché Gomorra, nella Socia – palazzone fatiscente e maleodorante – covano dannazione e crudeltà. Amaro ne è l’indiscusso dittatore, la vera fonte del male. Un uomo sadico e disgustoso, privo di scrupoli e incapace di provare pietà. Amaro era l’ossido che aggredisce il metallo, lo scorpione in attesa sotto la sabbia, la putrescina della carogna di un cane, era la guerra, il razzismo, l’opportunismo. Il nazista che cavava denti d’oro ai deportati. È solo dopo poche pagine dall’inizio che conosciamo l’esatto istante in cui la sua …

Continue reading
blog letterari

I blog letterari di cui mi fido

Tra lettori il passaparola è fondamentale. Dicono che siamo pochi ma di certo siamo molto uniti e sempre desiderosi di ampliare il nostro giro, magari avvicinando nuovi lettori curiosi che da un nostro consiglio ritrovano la voglia di leggere. In quest’era ultra digitale è ormai facilissimo trovare spunti e suggerimenti sui libri da leggere, ma io non riesco a fidarmi di tutto ciò che vedo in rete. Il tranello marketta è sempre in agguato e il web è pieno di blogger che, pur di ricevere libri gratis da case editrici affamate di recensioni, sono disposti a dire che Cinquanta sfumature di grigio è un romanzo bellissimo, scritto divinamente ed erede dell’erotismo e della sensualità del Marchese De Sade e di Anaïs Nin. Fidarsi è bene ma non fidarsi, a volte, è decisamente meglio. Oggi vi parlo dei miei pusher di consigli, di quei blog letterari che mi convincono sempre (o quasi) ad andare in libreria. Fatene tesoro e seguiteli anche voi, soprattutto se volete andare oltre il best seller del momento e trovare una nicchia ricca di bellezza e originalità. Bookblister Chiara Beretta Mazzotta è la mia guru. Da lei, tra le migliori professioniste e divulgatrici nel settore, imparo tutto …

Continue reading
A misura d'uomo di Roberto Camurri

A misura d’uomo di Roberto Camurri

Prendete la provincia americana di Kent Haruf, fatta di grandi solitudini, fragili cordialità e profonda solidarietà, aggiungeteci un tocco di Ligabue – quello del Bar Mario e di Radiofreccia – ed ecco a voi A misura d’uomo, il romanzo di Roberto Camurri pubblicato da NN Editore. A misura d’uomo A misura d’uomo è un romanzo corale, pregno di grandi dolori e di piccole malinconie; un diario di fatti, sentimenti ed emozioni spremuti con voracità dalla vita, per porgerceli poi su un piatto bollente, da cui attingere a piene mani nonostante il bruciore. A Fabbrico, paesello di 6.000 anime nella provincia reggiana, va in scena il triangolo amicale e amoroso di Davide, Anela e Valerio. Davide e Valerio si conoscono da sempre, sono amici fin da bambini, insieme hanno condiviso le contraddizioni e la fatica di crescere in una provincia che tanto dona e tanto toglie. Il loro legame, però, viene meno nel momento in cui Davide s’innamora, ricambiato, di Anela, anima leggiadra e al tempo stesso forte, capace, nel corso del romanzo, di non affondare mai e di reinventarsi attraverso l’amore e la passione. Attorno ai tre gravitano variegati satelliti umani: c’è Bice, la barista ultra ottantenne, c’è Giuseppe, il partigiano …

Continue reading