Non sapevo di avere profondamente bisogno di questo libro fino a quando non l’ho letto.
Tratto dall’omonimo romanzo di Susie Morgenstern, il graphic novel Lettere d’amore da 0 a 10 è scritto, disegnato e colorato da Thomas Baas ed esce oggi in Italia per Edizioni Sonda, con la traduzione di Erika Romagnoli.

Lettere d'amore da 0 a 10 di Susie Morgenstern e Thomas Baas

Lettere d’amore da 0 a 10

Ernest ha 10 anni e vive con la nonna.
Non ha mai conosciuto i propri genitori e la sua silenziosa esistenza è fatta di scuola, lunghi pomeriggi in casa a studiare, cene leggere e serate solitarie.
Non ride quasi mai Ernest, nonostante sia un bellissimo ragazzino con tutta la vita davanti.
La nonna non esce mai di casa e lui, per starle accanto, non va mai in alcun luogo. Non ha un televisore per guardare cartoni animati e trasmissioni divertenti, non ha un telefono per chiamare gli amici.
Non ha amici.

Un giorno, però, in classe arriva un piccolo tornado di nome Victoire.
La bambina (versione fanciullesca di Melanie Griffith in Qualcosa di travolgente) è un vero ciclone di chiacchiere ed entusiasmo e dimostra immediatamente di avere attenzioni particolari per il taciturno e misantropo Ernest, tanto da attaccarsi a lui come una cozza agli scogli, incurante dell’imbarazzo del ragazzino, del tutto sorpreso e sopraffatto da tanta estroversione.

Ernest scopre che Victoire viene da una numerosissima famiglia, unica femmina di quattordici fratelli che si aiutano vicendevolmente in uno scoppiettante lavoro di squadra coordinato da una mamma e un papà davvero generosi e di cuore.

Dove c’è posto per sedici persone a tavola, c’è spazio anche per uno, due, tre in più, ed è questa la lezione più grande che impara Ernest, mentre la sua vita inizia piano piano a cambiare e le piccole conquiste di ogni giorno lo rendono abbastanza forte per chiedere alla nonna che fine abbiano fatto i suoi genitori.

Più di un mistero è da svelare in questa storia di buoni sentimenti mai melensi, che tocca il cuore del lettore e regala quell’espressione stralunata di chi s’è appena innamorato, con sorrisi inaspettati e spontanei che fanno compagnia a occhioni lucidi e spalancati.
Un graphic novel che nei tratti ricorda i disegni del grande Jean-Jacques Sempé e che ribadisce con grazia e poesia un concetto da non dimenticare mai, soprattutto di questi tempi: nessun uomo è un’isola.

Lettere d’amore da 0 a 10 è davvero il libro di cui abbiamo bisogno per ritrovare la speranza e per sentirci meno soli.

Lettere d'amore da 0 a 10 di Susie Morgenstern e Thomas Baas

un libro per chi: ha tanto bisogno di buoni sentimenti

autore: Susie Morgenstern (romanzo) e Thomas Baas (adattamento della storia, disegni e colori)
titolo: Lettere d’amore da 0 a 10
traduzione: Erika Romagnoli
editore: Sonda
pagg. 80
€ 16,90


Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si è trasferita a Milano nel 2008 e per molto tempo è stata un angelo custode di eventi. Oggi lavora tra sport e turismo, anche se a vederla non si direbbe. Da anni si occupa anche di libri: modera incontri letterari, ha ideato e realizzato la rassegna Segreta è la notte e conduce un gruppo di lettura dedicato ai romanzi di esordienti italiani. Pratica mindfulness e ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando “La Bohéme” di Puccini.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *