I felici di Kristine Bilkau

I felici di Kristine Bilkau

Kristine Bilkau ha preso buona parte dei miei timori, delle mie ansie e delle mie fragilità e li ha messi nero su bianco. Leggendo I felici, recente pubblicazione dell’amata casa editrice Keller, è stata tale l’empatia verso i protagonisti da aver sentito sulla mia stessa pelle tutte le loro incertezze, che sono le stesse di una generazione che ogni giorno fa i conti – e non solo in maniera figurata – con la vita. I felici Isabell e Georg si amano e da poco hanno avuto un bambino, il piccolo Matti. Lei è una violoncellista che durante la gravidanza e nei primi mesi della maternità ha messo in stand by la carriera, lui è un giornalista che si dedica più ai redazionali che ai grandi reportarge. Prima dell’arrivo di Matti tutto scorreva veloce e leggero mentre ora, come accade a molti, la responsabilità genitoriale pesa sulle loro spalle, facendo emergere le asperità della coppia. Isabell al mattino controlla sull’app del telefono il meteo di diverse città: quella dove vive la madre, l’altra dove sta il padre, quelle lontane scelte da amici musicisti e altre ancora sparse un po’ ovunque. Un modo, forse, per sentire vivi certi legami ma soprattutto una …

Continue reading

Tutto è jazz di Lili Grün

La personale storia di Lili Grün somiglia tanto a quella della protagonista di Tutto è jazz, l’ultimo romanzo della casa editrice trentina Keller. Pubblicato per la prima volta nel 1933 e poi caduto nell’oblio, come la sua autrice, Tutto è jazz è stato recentemente riscoperto in Germania e da lì sta partendo alla conquista dell’Europa, con una storia che rimane impressa nel lettore e che rende giustizia e imperitura memoria al ricordo di Lili. Tutto è jazz Siamo a Berlino negli Anni 30, prima della guerra e prima che il nazismo scatenasse il terrore in tutta Europa. Elli è una giovane viennese, frivola e sognatrice, che ha scelto la capitale tedesca per tentare la fortuna e regalarsi una vita migliore. Ha poco più di vent’anni e ne dimostra addirittura qualcuno in meno; ha talento e fa l’attrice quando riesce a rimediare un ingaggio, e anche se l’essere un’artista la costringe spesso a digiunare, il suo amore per lo spettacolo e la gioia per la vita non vengono mai meno. Elli e le sue faccende: Elli siete ore e ore in qualche anticamera, e per cinque minuti davanti a un pezzo grosso. Quelli più vecchi e più grassi, con il monocolo, …

Continue reading
Figlie dell'estate di Lisa-Maria Seydlitz

Figlie dell’estate di Lisa-Maria Seydlitz

Pensate mai a quante persone nascondano una doppia vita? Se in questi miei quarantaquattro anni non avessi avuto modo di vedere certi castelli di menzogne con i miei stessi occhi, forse stenterei a credere che sia possibile avere due famiglie, due vite, due mondi separati, che non s’intersecano mai. Figlie dell’estate, romanzo della tedesca Lisa-Maria Seydlitz pubblicato da Keller nel 2015, mette a fuoco questi microcosmi familiari che celano profonde e dolorose voragini sentimentali. Figlie dell’estate Juno ha perso il padre quando era ancora una ragazzina, trovandosi improvvisamente costretta a rinunciare non solo all’infanzia ma anche alla vita condotta fino a quel momento. Frank, l’uomo straordinario che non riusciva a vivere una sola vita e che per questo lascia vuoti incolmabili in quelle altrui, se ne va senza troppo clamore, così come aveva apparentemente vissuto. Non c’è spazio per il passato nella nuova vita che la madre di Juno le impone. Una nuova casa, nuovi ritmi, un nuovo compagno, una sorellastra, tutto arriva e la travolge, lasciando in lei un continuo senso di vuoto, di mancanza, di instabilità. Fino a quando, ormai adulta e indipendente, in una torrida estate tedesca Juno riceve una lettera inaspettata ed enigmatica. Si accenna a …

Continue reading