L'ora più buia

L’ora più buia

Premetto che ho due deboli fortissimi: – il primo è per i film che raccontano la storia del XX secolo – il secondo è per Gary Oldman, che amo fin da quando ero una sedicenne appena uscita dal cinema, dopo la visione di Rosencrantz e Guildenstern sono morti Fatte le dovute premesse, voglio raccontarvi L’ora più buia, uscito nelle sale cinematografiche il 18 gennaio e già pluricandidato ai British Academy Film Awards, ai Golden Globes e, sicuramente, ai futuri Academy Awards. L’ora più buia: il film Gran Bretagna, maggio 1940. Winston Churchill, conservatore appena designato Primo Ministro dopo le dimissioni di Neville Chamberlain, si trova di fronte a una decisione gravosa: negoziare la pace con Hitler e i nazisti o continuare a lottare per la libertà della propria nazione e del mondo intero. Una scelta resa ancora più difficile dai forti contrasti con lo stesso Partito Conservatore e dalla titubanza di Re Giorgio VI, nonché dall’incertezza del popolo britannico, non del tutto consapevole della gravità della situazione. Churchill, uomo tutto d’un pezzo, conosciuto per il suo carattere brutale e scorbutico, e preceduto da una fama politica decisamente controversa, si troverà a vivere giorni difficilissimi, fino a toccare il fondo nella …

Continue reading