Dov’è Tettagna, la collina sotto cui sorge il paese di Tettiano?
Si può scoprirlo leggendo il breve ma intenso romanzo di Patrizia De Luca, pubblicato da edizioni e/o e protagonista dell’incontro del 16 dicembre del gruppo di lettura Absolute Beginners.

Tettagna

Tettiano è un piccolo paese ai piedi di Tettagna, la collina su cui vengono sepolte e consacrate le donne che abitano quei luoghi magici.

Ora che sono morta porteranno pure me al cimitero sopra la collina, solo chi nasce ai piedi di Tettagna può essere sepolto sulla sua cima. È un cimitero di donne perché sotto Tettagna nascono solo donne. Ogni donna partorisce una volta nella vita, siamo tutte figlie uniche. Noi chiudiamo il segreto di Tettagna.

Che potere magico hanno queste donne?
Perché a Tettiano nascono solo figlie femmine?
Si dice che il seno di una tettianese abbia il potere di far innamorare un uomo, di farlo bruciare di ardente desiderio e legarlo per sempre alla donna che gliel’ha mostrato.
Ma non è tutto rose e fiori.
Questa promessa d’amore eterno può diventare condanna: se quell’uomo cadrà dal cuore della donna, se ella smetterà di amarlo, egli morirà istantaneamente.

Era stata una danza di condanna o una danza di liberazione purificatrice, quella a cui avevamo assistito? La risposta la conoscevamo entrambe. Avevamo assistito alla danza della morte per inconcludenza d’amore, avevamo visto cosa significava cadere dal cuore di una donna di Tettagna. Avevamo visto la morte pazza.

Assunta non ha mai conosciuto i propri genitori. È cresciuta con Ziella, l’erborista del paese, sempre intenta a riprenderla e a preparare pozioni con le erbe della collina.
Il segreto delle tettaniesi le viene rivelato, come da tradizione, il giorno del menarca, quando il suo corpo di bambina prende la via dell’età adulta e Assunta deve iniziare a essere consapevole del grande potere che le dimora nel petto.

Ma cosa può saperne una ragazzina di cos’è l’amore vero, soprattutto se non ha visto e vissuto quello tra i propri genitori?

… la miseria profonda di una vita vissuta ardendo d’amore senza poter bruciare tiene come unico conforto le proiezioni dell’immaginazione.

Patrizia De Luca esordisce con una favola nera, che nella sua semplicità rivela il grande potere delle parole, che sanno incantare come accadeva un tempo intorno al focolare.
È il ribaltamento dei ruoli, con donne dominanti e uomini sempre in pericolo di vita, il vero punto forte di questa storia affascinante ed essenziale, che si legge in poche ore mettendo però radici profonde nell’immaginario di ogni lettore.
Tettagna è quel luogo dove ogni donna, prima o poi, vorrebbe ritrovarsi, anche solo per una frazione di secondo.
Facciano attenzione gli uomini e si preparino a cadere.

Tettagna di Patrizia De Luca

un libro per chi: da bambino (ma anche da adulto) non dormiva con i piedi fuori dal letto per paura che un mostro potesse afferrarli

autore: Patrizia De Luca
titolo: Tettagna
editore: edizioni e/o
pagg. 150
€ 16

Absolute Beginners


Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si è trasferita a Milano nel 2008 e per molto tempo è stata un angelo custode di eventi. Oggi lavora tra sport e turismo, anche se a vederla non si direbbe. Da anni si occupa anche di libri: modera incontri letterari, ha ideato e realizzato la rassegna Segreta è la notte e conduce un gruppo di lettura dedicato ai romanzi di esordienti italiani. Pratica mindfulness e ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando “La Bohéme” di Puccini.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *