Gli inconvenienti della vita di Peter Cameron

Di autori che sanno scuotere i pensieri dei lettori con eleganza e senza mai scrivere una parola di troppo, ce ne sono davvero pochi. Uno di questi, amatissimo in Italia, è l’americano Peter Cameron, appena tornato in libreria per Adelphi con un libro che racchiude due racconti, Gli inconvenienti della vita. Gli inconvenienti della vita I due racconti di Cameron sono simmetrici nel tema ma molto distanti nell’ambientazione. Ne La fine della mia vita a New York Theo non riesce a perdonarsi le gravi conseguenze di un incidente automobilistico e Stefano, che gli vive faticosamente accanto, non riesce ad affrontare il buco nero della depressione che ha colpito il compagno. La coppia affonda lentamente sotto il peso del dolore fisico ed emotivo di Theo, che ha smesso di curare la mente rifiutando la terapia psicologica ma persevera nel curare il corpo, affidandosi a un medico agopuntore comunque capace di toccare la sua fragile sensibilità. Theo prese il bicchiere, vuotato a metà. Quanta acqua: la bottiglietta intera e adesso questa. Forse era veramente disidratato, forse era tutto lì. «Ho perso» disse. «Cioè no, ho pianto. Ho perso lacrime. Le parole mi abbandonano. Interessante, però, come ci possiamo sentire abbandonati, dalle cose, …

Continue reading
Nemici di Isaac Bashevis Singer

Nemici di Isaac Bashevis Singer

Da molto tempo desideravo leggere Nemici, il primo romanzo americano del Premio Nobel Isaac Bashevis Singer, oggi ripubblicato da Adelphi. Il rincorrere perennemente il tempo, poi, a braccetto e in comunella con un’infinita lista di desideri letterari che aumenta di giorno in giorno, mi ha sempre fatta andare oltre, fino a quando questa nuova edizione dalla copertina rosa cipria, voluttuosa e sensuale, mi ha convinta che il momento giusto fosse ora. Il libro racconta una storia dai toni sofferti e cupi, che però non rinuncia a quell’impalpabile velo di ironia che spesso contraddistingue la letteratura ebraica. Nemici Siamo a New York, nel 1949. Herman Broder, polacco letterato al servizio di un rabbino invadente e disonesto, cerca di mandare avanti la propria esistenza dopo essere sopravvissuto all’Olocausto. La moglie Tamara e i due figli piccoli sono morti in un campo di concentramento, mentre lui stava rinchiuso in un fienile, nutrito e accudito da una serva sempliciotta, la non ebrea Jadwiga, che ora ha sposato per riconoscenza e che vive con lui, reclusa in casa e sempre pronta a riverirlo. A Jadwiga Herman mente sistematicamente, spacciandosi per commesso viaggiatore venditore di libri, mentre in realtà i suoi viaggi nascondono i momenti in …

Continue reading
La cattiva strada di Sébastien Japrisot

La cattiva strada di Sébastien Japrisot

Cosa siete disposti a fare per amore? Riuscireste a lasciarvi andare a tal punto da mettervi contro i benpensanti e la morale comune? Vale sempre la pena lottare per difendere una passione? Sono queste i dubbi che si fanno largo nel cuore dei lettori dopo aver voltato l’ultima pagina del romanzo di Sébastien Japrisot, La cattiva strada, in libreria per Adelphi. La cattiva strada Marsiglia, 1944. Denis ha quattordici anni e frequenta, annoiato e smargiasso, un collège gestito dai Gesuiti. Credeva che sarebbe cambiato crescendo, che la sua vita avrebbe preso una svolta, che tutto sarebbe stato diverso. Invece, dopo anni da alunno modello, l’unico cambiamento avvenuto è nell’esuberanza, che ormai non riesce più a trattenere, tanto da essere messo in punizione ogni giovedì. Durante una visita all’ospedale – attività imposta agli studenti dai padri gesuiti – Denis rimane folgorato dalla visione di una giovane donna, una suora che porta conforto ai malati. Suor Clotilde, ventiseienne entrata in convento da bambina per volere della famiglia, resta impressa nei pensieri dell’irruente adolescente, fino a diventarne l’ossessione. Un tormento che muta veloce in sentimento potente e deflagra improvviso, come la bomba che segna l’inizio della battaglia più attesa. «Adesso le dirò una …

Continue reading