La casa degli angeli spezzati di Luis Alberto Urrea

La casa degli angeli spezzati di Luis Alberto Urrea

Articolo a cura di Melina Spinella. Quante volte ognuno di noi ha pensato di avere una famiglia un po’ bizzarra e complicata?Niente al confronto con la caotica famiglia de La Cruz raccontata in La casa degli angeli spezzati da Luis Alberto Urrea, già finalista al premio Pulitzer nel 2005 con il reportage sul confine con il Messico L’autostrada del diavolo.Il romanzo – tradotto da Marco Rossari con notevole cura e pubblicato da Einaudi per la collana Stile Libero Big – racconta la saga familiare dei de La Cruz attraverso una scrittura ricca di dettagli che appassiona e immerge nella cultura e nella tradizione chicana. La casa degli angeli spezzati Miguel Angel de la Cruz, detto Big Angel, è il patriarca di una variopinta famiglia di origini messicane che vive in un barrio di San Diego, in California.Suo nonno, Don Segundo, aveva tentato di trovare fortuna su suolo americano già un secolo prima, dopo la Rivoluzione messicana, ma fu rispedito in Messico nel 1932 durante la deportazione di più di due milioni di meticci, insieme alla famiglia che nel frattempo lo aveva raggiunto. A metà degli anni ’60 Don Antonio, suo padre, El Primer Angel, varcò nuovamente il confine per un’altra …

Continue reading
Un punto di approdo di Hisham Matar

Un punto di approdo di Hisham Matar

Articolo a cura di Paola Migliorino. Hisham Matar, scrittore di origine libica e vincitore del Premio Pulitzer nel 2017, in Un punto di approdo, appena pubblicato da Einaudi, narra del mese trascorso a Siena in un singolare momento della sua esistenza, quando, appena terminata la stesura di un’opera particolarmente impegnativa e raggiunta la consapevolezza che non avrebbe mai conosciuto la sorte toccata al padre, decide di concedersi un mese lontano dalla famiglia, in cerca di pace e rinascita. Un punto di approdo Attratti dal titolo che pare una promessa e dal particolare dell’opera in copertina, ci si accosta al libro senza sapere bene cosa aspettarsi: un saggio, un romanzo, un diario? Poi, un po’ alla volta, si dimentica il bisogno di classificare e catalogare, e ci si lascia trascinare in questo viaggio intimistico nell’arte e nella storia. Ci si ritrova così a vagare senza una meta precisa per le stradine di Siena, alla scoperta di panorami improvvisi e imprevisti, per soffermarsi poi davanti a un’opera della Scuola Senese, tanto cara all’autore. La scuola senese è fiduciosa ma anche adulatrice, produce dipinti che contano sulla tua presenza, sulla tua intelligenza e la tua disponibilità impegnarti. Sono esempi precoci del tipo di …

Continue reading
Le gratitudini di Delphine De Vigan

Le gratitudini di Delphine De Vigan

La vecchiaia, prima o poi, arriva.Arriva e porta con sé fragilità e timori, rimpianti e vuoti, incubi assordanti e sospirati silenzi.C’è l’epilogo di una vita al tramonto, quella della vecchia Michka, al centro del nuovo breve romanzo dell’autrice francese Delphine De Vigan, Le gratitudini, appena uscito per Einaudi. Le gratitudini Michka non s’è mai sposata e non ha avuto figli.È stata per tutta la vita una correttrice di bozze e con le parole ha giocato finché le ha sentite svanire dal cervello e fuggire dalle labbra, compagne di vita che non riesce più a rincorrere.Michka è spossata dalla paura di farsi male, di cadere e di non essere in grado di rialzarsi mai più.Non può più continuare a illudersi di riuscire a prendersi cura di se stessa, per questo, non senza rassegnata sofferenza, decide di andare a vivere in una casa di riposo. Si tira dietro la porta dell’appartamento, quella porta che ha chiuso centinaia di volte, ma oggi sa che è l’ultima. Ci tiene a girare personalmente la chiave nella serratura. Sa che non tornerà più. Michka però non è sola. Nella sua vita c’è Marie, una giovane donna a cui è legata come a una figlia.L’ha vista crescere, …

Continue reading