Il cielo in gabbia di Christine Leunens

Il cielo in gabbia di Christine Leunens

Un castello di bugie. Un’enorme struttura di menzogne, con fondamenta così profonde da diventare indistruttibile. Ecco cosa ci racconta Il cielo in gabbia, romanzo di Christine Leunens uscito lo scorso novembre per SEM e diventato ancor più noto per aver ispirato a Taika Waikiki la sceneggiatura da Oscar del film Jojo Rabbit. Il cielo in gabbia Johannes Betzler è solo un ragazzo quando l’Austria viene annessa alla Germania del Terzo Reich.L’ideologia nazista e l’indottrinamento hitleriano fanno subito breccia nella sua mente acerba, tanto da renderlo più che entusiasta di essere parte della Gioventù che si adopera per diffondere la propaganda ariana.La sua famiglia, però, è tutt’altro che nazista.Sua madre e suo padre, infatti, nascondono nei luoghi più ameni della loro casa la giovane ebrea Elsa Kor, compagna di studi della scomparsa figlia Ute. Elsa non è riuscita a fuggire con la sua famiglia e con l’amato Nathan. Ne ha perso le tracce da molto tempo ed è rimasta sola, chiusa tra quelle quattro soffocanti mura ma grata ai genitori di Johannes che se ne prendono cura tanto segretamente da non essersi fatti scoprire né dal figlio né tanto meno dalla sbadata e bizzarra nonna che vive con loro. Durante un’esercitazione, …

Continue reading
Il Club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey di Mary Ann Shaffer & Annie Borrows

Il Club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey di Mary Ann Shaffer & Annie Borrows

Dal 10 agosto su Netflix è disponibile il film tratto dal romanzo di Mary Ann Shaffer e Annie Borrows.Tocca ora confessarlo: mi sono emozionata tantissimo nel vedere sullo schermo i volti dei personaggi immaginati leggendo quel libro dal titolo lungo e buffo, Il Club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey.Un romanzo epistolare che può erroneamente apparire senza grandi pretese ma che, invece, stupisce e conquista nel mostrare il grande amore che gli abitanti dell’isola di Guernsey provano per la lettura. Il Club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey Nell’adattamento su schermo l’adorabile Lily James presta il volto alla protagonista Juliet Ashton, trentatrenne giornalista che durante la Seconda Guerra Mondiale ha tenuto una rubrica sullo Spectator, sotto lo pseudonimo si Izzy Bickerstaff, raccontando con brillante ironia il calvario del conflitto, con lo scopo di tenere vive le menti e rallegrare l’animo dei lettori.Ma la guerra ora è finita, siamo nel 1946 a Londra e Juliet si domanda se riuscirà a trovare un’avvincente storia da raccontare, dopo aver pubblicato anche un saggio sulla meno conosciuta delle sorelle Brontë, Anne. A farle da spalla in questa ricerca è il suo fidato editore, amico …

Continue reading
La forma dell'acqua

La forma dell’acqua di Guillermo Del Toro

Dal libro al film? Questa volta no. Questa volta libro e film sono nati insieme e si completano. Non sto parlando di un film qualunque, ma del pluricandidato ai premi Oscar, già vincitore del Leone d’Oro a Venezia lo scorso settembre: La forma dell’acqua di Guillermo Del Toro. Per me un vero grande capolavoro, un film per chi ama i film, come racconta magnificamente questo articolo de Il Post. Il film Ho avuto la grandissima fortuna di vederlo in anteprima lo scorso 18 gennaio, riscoprendo tra l’altro il mio sopito amore per i film in lingua originale. Sono uscita dal cinema sognando di tuffarmi nei Navigli, alla ricerca di un mostro verde dai riflessi arcobaleno, con cui fidanzarmi e amarci per sempre. E se lo dico io, che detesto l’acqua e difficilmente mi lascio emozionare da tutto ciò che la riguarda, potete essere certi che Del Toro abbia fatto un magnifico lavoro nel suggestionare il nostro immaginario. È riuscito a trasformare gli oscuri abissi e le acque gelide nell’atmosfera più romantica che si possa incontrare in una storia d’amore. Perchè La forma dell’acqua è una grandissima storia d’amore. Una Bella e la Bestia che si congiunge al Mostro della Laguna; …

Continue reading