Silvia Turato

Il lavoro della traduttrice | Intervista a Silvia Turato

Per chi ama leggere autori stranieri, il delicato lavoro del traduttore è fondamentale.Un bravo traduttore è capace di dare voce all’autore senza far sentire la propria nella riscrittura del testo, ma lasciando comunque qualcosa di sé: una firma invisibile ma riconoscibile quanto una traccia di DNA.Insomma, una magia. Proseguendo la mia esplorazione dei mestieri legati al libro, m’è parso ovvio e naturale scegliere di intervistare Silvia Turato, che nel mondo dell’editoria ha ricoperto molti ruoli, fino a scegliere d’essere principalmente traduttrice dal francese e dall’inglese.Se già la seguite su Instagram o sul suo blog – fonte di ottimi spunti per chi voglia approcciarsi alla professione – conoscete la sua innegabile simpatia; se invece ancora non avete avuto questo piacere, da oggi non potrete più farne a meno.Silvia è una di quelle super pro che condividono tanto e lasciano sempre il segno. Cinque domande a Silvia Turato Cara Silvia, benvenuta sul blog! Parto subito con la domanda di rito per conoscerci meglio: se tu fossi un libro, quale saresti?Cristo.Mi sembra una domanda difficilissima.Cerco di non pensarci troppo e sparo. Dico “La metafisica dei tubi” di Amélie Nothomb. Perché contiene in sé tante cose che, se non mi definiscono, quantomeno mi compongono. …

Continue reading
intervista a Silvia Bellucci

Il lavoro dell’ufficio stampa | Intervista a Silvia Bellucci

Settembre, tempo di progetti e di buoni propositi, di svolte e di giravolte, di desideri da realizzare e di impegno per farli accadere! Quanti di voi vorrebbero lavorare nell’editoria? Alzi la mano chi sogna un futuro tra i libri, e non solo come lettore! Allora perché non presentarvi le professioni legate al mondo che tanto amiamo? E perché non farlo intervistando, con poche domande dal tono leggero, gli addetti ai lavori? Inizio con Silvia Bellucci – in passato ufficio stampa di Tunué, Exorma e Caravan Edizioni – che ho conosciuto all’ultimo Salone del Libro di Torino e che mi è stata presentata da editrici che stimo moltissimo con queste testuali parole: “Ma come?!?! Non conosci la migliore ufficio stampa d’Italia? Devi assolutamente!”. Così eccoci qui, a chiacchierare con lei, che il 26 e 27 ottobre terrà un corso pratico e intensivo a Roma, negli spazi di Casa Sirio, sul mestiere di addetto all’ufficio stampa. Cinque domande a Silvia Bellucci Ciao Silvia, benvenuta tra i lettori e le lettrici geniali! Iniziamo con una domanda per conoscerci meglio: se tu fossi un libro, uno solo, quale saresti? Prima di venire qui avevo stabilito delle risposte proibite: “è difficile dirlo”, “non saprei”, “è …

Continue reading
Germogli di Antonella Zanca

Germogli di Antonella Zanca

È un libro piccolo ma di profondo spessore quello di Antonella Zanca, pubblicato con Edizioni Ensemble. I suoi Germogli, racconti brevi che sembrano favole contemporanee, sanno di vita vera e buoni sentimenti. Germogli Abitare in città ha i suoi vantaggi, puoi trovare tutto anche se non sai bene cosa ti serve. Ogni racconto è un fiore, una pianta, un arbusto, ed è per questo che le parole dell’autrice sanno mettere radici profonde nel cuore del lettore. C’è tanta vita in queste undici favole che raccontano l’umanità, le sue fragilità e quella bellezza che si fa sempre più fatica a scorgere in una società che corre inarrestabile, ormai persa in discussioni aggressive e inutili. Leggiamo così la storia di una mammillaria che fiorendo inaspettatamente fa sbocciare un amore là dove pareva ormai impossibile; scopriamo insieme a Omar che all’oratorio si può giocare a calcio per diventare un campione, anche senza necessariamente pregare; piantiamo un albicocco con Angela, in memoria di quello che faceva ombra alla Fiat 600 del padre. E poi ancora l’amicizia di Giuseppe e Pinuccio in riva al mare, il pianoforte magico di Anna e Paolo e le promesse d’amore di Angelo e Marisa. Angelo e Marisa, in una …

Continue reading