Mara. Una donna del Novecento di Ritanna Armeni

Mara. Una donna del Novecento di Ritanna Armeni

Quanto ancora si può scrivere del ventennio fascista, senza perdere originalità e attrattiva?Ritanna Armeni – dopo una lunghissima e florida carriera di giornalista, saggista e conduttrice televisiva – riesce anche in questa impresa, pubblicando per Ponte alle Grazie il suo primo vero romanzo, Mara. Una donna del Novecento.Una storia solo apparentemente al femminile. Mara Mara è solo una ragazzina di tredici anni quando inizia a raccontarci la sua storia. Una delle tante ragazzine e donne invaghite del Duce, l’uomo possente che promette di difendere gli italiani, di proteggerli e di renderli sempre più ricchi invadendo altri paesi e soggiogando altri popoli.Con la sua amica Nadia ogni sabato Mara indossa la divisa delle Giovani Fasciste e in una Roma ancora apparentemente scintillante e fiorente partecipa agli incontri organizzati dal regimr, con quell’esaltazione adolescenziale che non vede altro che i pregi dei propri miti. Abbiamo visto il Duce, innanzitutto, che ha pronunciato un discorso magnifico. È straordinario, forte e buono, il suo volto dà fiducia, quando fa il saluto romano strappa un urlo di gioia. Il grido «Duce, Duce» viene proprio dal cuore. È un mondo al maschile quello dei fasci. Le donne devono essere brave mogli e buone madri, disposte a …

Continue reading
libri che curano

Malattie letterarie e libri che curano

Non so voi, ma io nei libri – così come nella musica – ho sempre trovato la risposta a tantissime domande, nonché la medicina per i piccoli graffi dell’anima. È anche vero che tantissime manie da lettori e letterati possono definirsi vere e proprie patologie, come l’istinto di sottolineare pagine e pagine ma anche l’abuso di prosa eccessivamente retorica. Insomma, i libri ci fanno ammalare ma sanno anche guarirci. E ci sono altri libri che ci raccontano tutto questo. Malattie da bibliofili Che strana malattia è la lettura? Ne siamo affetti in pochi, dicono le statistiche. Ma noi che viviamo con questa patologia, ci sentiamo dei privilegiati, non è vero? Recentemente ci hanno anche accusati di praticare il tsundoku, cioè l’accumulo compulsivo di tomi, che dicono non avremo il tempo di leggere in un’intera vita. Insomma, noi che siamo dei veri bibliofili sappiamo che di malattie letterarie ne esistono parecchie e qualcuno ha avuto l’accortezza di dar loro un nome e riunirle tutte in un breve libercolo. Piccolo dizionario delle malattie letterarie di Marco Rossari Quel qualcuno è Marco Rossari, scrittore sagace e traduttore capace, che con il suo piccolo dizionario ci ha regalato delle chicche di straordinario acume, capaci …

Continue reading