Gli innocenti di Paola Calvetti

Musica e amore con Paola Calvetti e Vikram Seth

La similitudine di oggi racconta storie d’amore e passione, tra un uomo e una donna ma anche tra musicisti e musica. Passioni travolgenti e viscerali, di cui non si può fare a meno. Due libri che amerete, perchè raccontano le fragilità umane con occhio lucido ma anche con tenerezza e complicità. Gli innocenti di Paola Calvetti A lezione col maestro di musica le ore volavano come uccelli affamati e io mi sentivo libero dal peso del tempo, sollevato e felice di leggere le note. Tenevo il violino fra le mani con una nuova emozione, mi ci aggrappavo come un naufrago che ha trovato una boa galleggiante tra le onde. Muovevo l’archetto e infilzavo una nota dietro l’altra come se corressi in una strada senza destinazione, non aspettavo più la musica, ero io a cercarla, ostinato come un mulo. E più ripetevo un passaggio, più sentivo crescere in me una sensazione di pace, che zittiva il caos che mi rombava in testa. Riuscivo a controllare l’intensità del suono, a smorzarlo quando si ribellava o sottolineava delusioni, magoni, paure. Lo amavo quando diventava rauco, un po’ come se entrando in un bosco si perdesse nel fogliame della mia rabbia. A parlare dell’inizio …

Continue reading
L'amore è eterno finché non risponde di Ester Viola

L’amore 2.0 con Daniel Glattauer e Ester Viola

L’amore nell’era digitale ha regole proprie. Le storie nate online forse finiranno via whatsapp, ma ci saranno sempre i libri a salvarci. Per esempio questi due romanzi, diversissimi nei toni e negli intenti ma uniti dalla capacità di sviluppare questo tema in modo originale, completo, lungimirante. Le ho mai raccontato del vento del nord di Daniel Glattauer Pubblicato nel 2010, quando molti di noi erano approdati in quella landa immensa piena di marpioni che è Facebook, dopo anni di flirt sul più intimistico MySpace, il libro di Daniel Glattauer risultò innovativo, immaginando una corrispondenza virtuale tra Emmi, una trentaquattrenne sposata e mamma di figli di primo letto, e Leo, trentasettenne dalla vita sentimentale alquanto complessa. Da un banale errore nel digitare un indirizzo, nasce un gioco della parti avvincente, che si trasformerà in una storia d’amore. Amore sì, anche se i due protagonisti non lo ammetteranno tanto facilmente a se stessi e l’uno verso l’altra, anche se probabilmente non riusciranno a trasformarlo in un rapporto carnale. Non vi svelo troppo, perchè se siete ancora tra i pochi che non lo hanno letto è giunta l’ora di recuperarlo. Le ho mai raccontato del vento del nord è un libro che si riassume …

Continue reading
I diari della Principessa di Carrie Fisher

I diari della Principessa di Carrie Fisher

Carrie Frances Fisher è mancata lo scorso anno, durante le festività natalizie. Se penso al momento in cui ho letto della sua morte, ho ancora il magone. A Carrie Fisher volevo bene davvero, come a un’amica con cui hai condiviso confidenze e risate, come a un’eroina a cui ti sei ispirata fin dall’infanzia. Come a una donna vera e non un personaggio su uno schermo. Nata nel 1956 e figlia della fidanzatina d’America Debbie Reynolds, l’indimenticabile Kathy di Cantando sotto la pioggia e del crooner Eddie Fisher, fin da bambina Carrie si trovò a combattere con le difficoltà della vita, quando il padre lasciò la madre per mettersi con la sua migliore amica, Elizabeth Taylor. Aveva due anni e da quel momento il rapporto con la madre divenne così profondo da risultare quasi morboso, mentre la figura paterna venne del tutto a mancare, lasciandole non poche ferite interiori. La carriera, la droga, il bipolarismo Seguendo le orme della madre, Carrie Fisher decise fin da adolescente di diventare attrice e a soli 20 anni, dopo una piccola particina in Shampoo con Warren Beatty, fu scelta da George Lucas per interpretare la parte di una principessa in una saga fantascientifica. Stava per diventare un’icona …

Continue reading