Nessuno è come qualcun altro di Amy Hempel

Nessuno è come qualcun altro di Amy Hempel

È molto probabile che il notorio minimalismo di Amy Hempel non sia in grado di soddisfare il palato di tutti i lettori, ma di certo appare come una manna dal cielo a chi – in questi giorni di pandemia che confonde le idee e sopprime la concentrazione – non ha perso la speranza e il desiderio di continuare a leggere.Nessuno è come qualcun altro è l’ultima raccolta di racconti dell’autrice americana, pubblicata da SEM nel novembre 2019.Una magnifica soluzione a resistenti e limitanti blocchi del lettore involontari. Nessuno è come qualcun altro Quando il pericolo si avvicina, cantagli una canzone. È questo proverbio arabo ad aprire le danze tra le parole che la Hempel usa per costruire fulminanti storie che si esauriscono in poche pagine. A partire dal primo racconto, “L’agnello orfano”, che in quindici righe ci mostra l’orrore di uno squoiamento, ma ci prospetta anche il salvataggio di una vita e una ritmata danza d’amore. E subito dopo, quando entriamo nel canile di “Un rifugio con tutti i servizi” e impariamo a conoscere la protagonista allo stesso modo delle bestie di cui tenta, tra non poche difficoltà e ridondante indifferenza, di prendersi cura. Una cantilena che fa il verso …

Continue reading
Il giardiniere di Jonathan Evison

Il giardiniere di Jonathan Evison

Articolo a cura di Paola Migliorino. Il giardiniere – romanzo d’esordio di Jonathan Evison, tradotto e pubblicato in Italia dalla casa editrice SEM – si legge correndo, ma senza affanno, come se raccontasse le vicende più o meno felici di una normale famiglia americana. Ma, forse proprio perché già da un bel po’ di anni non esiste più la cosiddetta “normale famiglia americana”, la storia non è idilliaca e i luoghi in cui si svolge ne sono l’emblema. Il giardiniere Se la vita ti regala merda, usala come fertilizzante. Mike Munoz è prima un bambino e poi un giovane uomo di origine messicana, cresciuto in un quartiere fatiscente di Suquamish, piccola cittadina nello stato di Washington, di cui talvolta si vergogna.Suquamish è anche il nome di un’antica tribù di nativi americani, che nulla c’entra con la nostra vicenda se non perché il luogo è, almeno in parte, una riserva indiana, con tutti i necessari orpelli: fame, sporcizia, povertà, alcolismo e persino il casinò; forse la città non è tutta così, ma gli spazi in cui si muove Mike purtroppo sì. Nonostante questa triste ambientazione, riusciamo a seguire Mike lungo il percorso della sua vita sfigata sempre con il sorriso sulle …

Continue reading
Il cielo in gabbia di Christine Leunens

Il cielo in gabbia di Christine Leunens

Un castello di bugie. Un’enorme struttura di menzogne, con fondamenta così profonde da diventare indistruttibile. Ecco cosa ci racconta Il cielo in gabbia, romanzo di Christine Leunens uscito lo scorso novembre per SEM e diventato ancor più noto per aver ispirato a Taika Waikiki la sceneggiatura da Oscar del film Jojo Rabbit. Il cielo in gabbia Johannes Betzler è solo un ragazzo quando l’Austria viene annessa alla Germania del Terzo Reich.L’ideologia nazista e l’indottrinamento hitleriano fanno subito breccia nella sua mente acerba, tanto da renderlo più che entusiasta di essere parte della Gioventù che si adopera per diffondere la propaganda ariana.La sua famiglia, però, è tutt’altro che nazista.Sua madre e suo padre, infatti, nascondono nei luoghi più ameni della loro casa la giovane ebrea Elsa Kor, compagna di studi della scomparsa figlia Ute. Elsa non è riuscita a fuggire con la sua famiglia e con l’amato Nathan. Ne ha perso le tracce da molto tempo ed è rimasta sola, chiusa tra quelle quattro soffocanti mura ma grata ai genitori di Johannes che se ne prendono cura tanto segretamente da non essersi fatti scoprire né dal figlio né tanto meno dalla sbadata e bizzarra nonna che vive con loro. Durante un’esercitazione, …

Continue reading